Auto in centro, Confcommercio rilancia: "Togliere la ztl da via Cesare Battisti"

Continua la polemica tra le associazioni di categoria cesenati sulla proposta lanciata da Confcommercio, di aprire alle auto il centro storico. Il presidente, Corrado Augusto Patrignani, risponde di nuovo

Continua la polemica tra le associazioni di categoria cesenati sulla proposta lanciata da Confcommercio, di aprire alle auto il centro storico. Il presidente, Corrado Augusto Patrignani, risponde di nuovo: "Un ragionamento di pancia quello di voler aprire al traffico e a una maggiore sosta il centro storico, dice la Cna cesenate, che evidentemente sarà esperta in materia di ragionamenti corretti, vista la massiccia, straordinaria presenza di attività di artigianato di servizio e di botteghe artigiane dentro le mura. In realtà quelle attività si contano col lumicino. In ogni caso se la Cna è convinta che con la cabina di regia si risolveranno i problemi del centro stiamo freschi"

"Confcommercio cesenate sta cercando di smuovere le acque di un impasse che sta lentamente inghiottendo le attività della rete distributiva, provando a ragionare su interventi diversi dalla solita routine di proposte politichesi. - sottolinea Patrignani - Ad esempio: in via Cesare Battisti, su cui tanto si discute, abbiamo chiesto di togliere la ztl fino a via Chiaramonti, che interdice l'accesso al centro. Qualche anno fa, da soli sostenemmo che chiudere la porta dell'accesso alle auto del boulevard di chi arrivava dal Ponte nuovo, fosse un segnale di ostracismo verso l'ingresso in centro. Il senso unico in direzione Forlì fu un errore. - afferma il presidente - Le vetrine sfitte in via Cesare Battisti dipendono anche da un approntamento sbagliato della viabilità. La chiusura totale al traffico di via Amendola di qualche anno fa, per fare un altro esempio, ci ha donato un'altra piazza bella da guardare, ma nella quale le attività stanno chiudendo una dietro l'altra. Anche per la crisi, certo, ma non solo per quella".


"Noi lasciamo ad altri patentini,  paternità e promogeniture su chi ha visto più o meno giusto in via Cesare Battisti  o altrove: continuiamo però a dire che se non si ridisegna il sistema della circolazione e della sosta in centro, la situazione peggiorerà. Il Foro Annonario, che aprirà il 1° marzo è importante, ma non risolverà i problemi da solo. A proposito: gli ambulanti che ora sono in piazza Aguselli e vorrebbero entrare nel Foro dovrebberero esser agevolati a farlo a condizioni che tengano conto dei loro trascorsi e del patrimonio che essi rappresentano per la città", chiude Patrignani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel mondo dell'imprenditoria romagnola: si è spento il re degli arredamenti, Mario Gardini

  • Cerca l'incontro consensuale, ma trova all'improvviso la pretesa di soldi per sesso: denunciato estorsore

  • Dall'Olanda a Cesena per amore, dopo il bar in centro tenta il bis con il figlio

  • Passato di mamma in figlia, il negozio chiude dopo 59 anni: "Mi dispiace per le mie clienti"

  • Con la mountain bike cade per 30 metri in un canalone: il Soccorso Alpino interviene con l'elicottero

  • Colpita da meningite durante la gita di gruppo, turista in gravi condizioni

Torna su
CesenaToday è in caricamento