A Cesenatico un workshop sullo sviluppo sostenibile delle attività rivolte alla pesca

Seguiranno altri incontri partecipativi nelle diverse marinerie della costa emiliano-romagnola. Le attività saranno promosse in stretta collaborazione con il Gal Delta 2000.

Venerdì il Centro Ricerche Marine di Cesenatico (Viale Vespucci, 2) ospiterà dalle 10.30 il secondo incontro del FlagCosta dell’Emilia-Romagna relativo al tema "Tendenze evolutive dello stato trofico e biologico con particolare riferimento all’abbondanza degli stock ittici". 

Lo sviluppo sostenibile delle attività rivolte alla pesca e all’acquacoltura, insieme allo stato ambientale dell’alto e medio Adriatico, deve passare attraverso un costante dialogo tra i settori della ricerca scientifica, gli operatori direttamente coinvolti e il pubblico. Dopo l’incontro del 21 novembre 2018, i lavori proseguiranno con informative sugli esiti di attività di ricerca effettuate nei vari ambiti che compongono l’ecosistema padano-adriatico, tra questi i sistemi lagunari. Si cercherà inoltre di far luce sulle questioni ancora aperte che meritano approfondimenti, questo anche al fine di definire i futuri orientamenti dei programmi di ricerca. L’obiettivo è indubbiamente ambizioso, mira ad una maggiore conoscenza dei punti di forza, di debolezza e di tenuta degli stock ittici. Presupposto fondamentale per definire pratiche sostenibili di sfruttamento garantendo in tal modo un futuro ai mestieri dedicati alla pesca e all’acquicoltura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Daniele Mizzoli dell’Università di Parma presenterà lo stato delle conoscenze e delle non conoscenze suoi contributi antropici dei nutrienti (azoto e fosforo) afferenti all’Adriatico; il professor Adriano Sfriso dell’Università di Venezia interverrà sul tema dell’eutrofizzazione nella laguna di Venezia e sul suo attuale stato ecologico; mentre Michele Giani dell’Ogs di Trieste tratterà tematiche relative ai flussi dei nutrienti, del carbonio e della produzione primaria nell’alto Adriatico; Si affronteranno inoltre argomenti legati alle cause che hanno portato alla diminuzione degli risorse biologiche di interesse commerciale, all’attuale stato trofico e i suoi impatti e al ruolo sempre più rilevante della molluschicoltura. Seguiranno altri incontri partecipativi nelle diverse marinerie della costa emiliano-romagnola. Le attività saranno promosse in stretta collaborazione con il Gal Delta 2000.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tragico incidente in bici, è morto dopo due giorni di agonia l'agente di Polizia

  • Tragedia sulla spiaggia di Cesenatico, trovata riversa nell'acqua: muore l'anziana turista

  • Cesenatico, dalle spiagge libere alle aree polifunzionali: ecco l'ordinanza balneare anti-Covid

  • Fischietti di San Giovanni e mazzetti di lavanda, sarà una festa sobria ma ci sarà

  • Coronavirus, un nuovo caso di positività: quelli totali da inizio emergenza sono 783

  • Addio a Tinin Mantegazza, "Cesenatico perde un artista e un creativo incredibile"

Torna su
CesenaToday è in caricamento