Domotica per il risparmio energetico: azienda cesenate premiata da Aruba

Smart Domotics ottiene il terzo premio in pochi mesi con un apparecchio elettronico per il risparmio energetico. Al timone dell'azienda ci sono due cesenati, Pierluigi Lorenzi, 47 anni e Raffaele Borgini, 42, soci titolari

Smart Domotics ottiene il terzo premio in pochi mesi con un apparecchio elettronico per il risparmio energetico. Al timone dell'azienda ci sono due cesenati, Pierluigi Lorenzi, 47 anni e Raffaele Borgini, 42, soci titolari di Smart Domotics, impresa associata a Confartigianato Cesena. Dopo essere stati premiati da Unicredit come miglior prodotto nel settore clean tech in Italia, e da Bmw come miglior progetto per la mobilità sostenibile, Smart Domotics si è aggiudicata all' Aruba Pitch Day, ad Arezzo, nella sede della società toscana ,i 75mila euro messi in palio da Aruba SPA, in cloud e infrastrutture IT.

“La nostra start up sviluppa, realizza e commercializza – spiegano i due titolari - un sistema di domotica made in Italy per il risparmio energetico e il monitoraggio degli edifici in ogni ambito: riscaldamento, illuminazione, energia rinnovabile, elettricità. Gli elementi distintivi della soluzione sono la semplicità di utilizzo : si tratta di un apparecchio di ridotte dimensioni che si installa nel quadro elettrico – il prezzo competitivo attorno ai 300 euro e la vastità degli utilizzi potenziali: edifici nuovi ed esistenti, in particolare quelli con impianti a scarso efficientamento energetico, residenziale, imprese e terziario, fino a pubblica amministrazione, scuole, uffici”.

“L’idea centrale su cui abbiamo lavorato nello sviluppo del prodotto - afferma Raffaele Borgini, amministratore e responsabile rapporti istituzionali - è di coniugare il comfort e la tecnologia tipici della domotica, si pensi ad esempio alla possibilità di comandare a chilometri di distanza illuminazione e climatizzazione, con gli aspetti sempre più decisivi nel contesto edilizio, urbano e sociale, di risparmio energetico, efficienza e rinnovabili. Un mercato potenziale enorme, che stiamo affrontando anche attraverso un preciso piano d’internazionalizzazione, Messico, Brasile e a seguire Turchia e Regno Unito, mantenendo la produzione rigorosamente in Italia”.

"Il cloud - spiegano Lorenzi e Borgini - soprattutto per il servizio di monitoraggio, è il cuore pulsante di Smart-Dom; il luogo dove aziende e certificatori energetici analizzano, aggregano e comprendono i consumi, dove gettano le basi per interventi di efficienza energetica, dove ne monitorano i risultati. Ed è , nei suoi vari livelli, il luogo dove con semplicità ogni utente può vedere e comprendere i suoi consumi, per ridurre poi la sua bolletta energetica". "Avere un partner affermato e leader di mercato come Aruba in un settore così importante, e in grande espansione - dicono i due titolari - è per noi motivo di grande orgoglio".  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paura in A14, un camion si ribalta sul fianco della carreggiata: perde la vita un cavallo

  • Il 15enne positivo al virus, Spiaggia 23: "I dipendenti tutti negativi, trattati come appestati"

  • Paura in autostrada, il camion Hera prende fuoco: l'autista si rifugia nella corsia d'emergenza

  • Grandine come piccole pesche, l'azienda agricola conta i danni: "Dopo 3 mesi chiusi non ci voleva"

  • Scongiurato il 'focolaio' a Cesena, il nuovo caso non collegato al 15enne: è uno straniero del Cas

  • Grandine devastante nell'entroterra cesenate. Colpita la zona di Sarsina, crollata una quercia secolare

Torna su
CesenaToday è in caricamento