I proprietari sospendono o riducono gli affitti, i commercianti si aiutano con una maxi chat

Una ventina di proprietari dei muri dei negozi del centro, proprio per venire incontro alle esigenze dei loro affittuari, hanno deciso di sospendere, ridurre o rateizzare gli affitti

Sono nei momenti di difficoltà che i romagnoli sanno dare il massimo. Basta ricordare il dopoguerra quando ci si scambiava i debiti e una stretta di mano per poter costruire quella che diventerà, da lì a pochi anni, la riviera romagnola. Oppure alla fine degli anni Ottanta, in occasione dell'eutrofizzazione del mare Adriatico e la fuga dei turisti, che con la stessa grinta hanno ripreso in mano la situazione uscendone ancora una volta a testa alta e più forti di prima. E' una guerra anche quella che stiamo combattendo in queste settimane contro il Coronavirus. E lo è di più per i commercianti, in seria difficoltà dopo la chiusura delle attività e le poche speranze di ripresa immediata.

In questo caso sono i negozianti di Cesena a  dimostrare che la formula vincente è restare uniti. Cos'hanno fatto? Prima di tutto stanno utilizzando nel modo migliore una chat, aperta tempo fa, e che conta 150 negozianti del centro storico. Quella che prima era una piattaforma per scambiarsi opinioni su alcuni temi cittadini è diventata una specie di microcomunità in cui un negoziante presta aiuto all'altro. Un esempio? Chi in questo periodo è rimasto aperto dà la disponibilità a ricevere il materiale che viene spedito per altri negozianti che sono al momento chiusi. Oppure si passano informazioni importanti per ricevere eventuali aiuti economici o ci si organizza per la riapertura. Insomma piccoli gesti che, oltre a dare una mano, infondono speranza. Poi, però, è arrivata anche una collaborazione dall'esterno, veramente apprezzata e condivisiva nella chat.

Praticamente una ventina di proprietari dei muri dei negozi del centro, proprio per venire incontro alle esigenze dei loro affittuari, hanno deciso di sospendere, ridurre o rateizzare gli affitti. Una boccata d'ossigeno in un momento così delicato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ci tenevo molto a rendere pubblica questa bella iniziativa di una ventina e più proprietari di negozi del centro storico - spiega Marco Giangrandi, titolare della cartoleria Bettini in piazza della Libertà e uno dei 150 negozianti della chat - Com'è stato scritto nella nostra chat, in alcuni casi, sono stati gli stessi proprietari a chiamare gli affittuari rassicurandoli e dicendo loro di lasciar perdere marzo e aprile. In altri casi gli affittuari hanno chiamato per spiegare la difficile situazione e dall'altra parte hanno trovato subito comprensione. Chi ha rateizzato, chi ha ridotto... Sapere che persone che non sono la tua famiglia, ma con le quali hai un contratto, ti sono vicine, fa bene all'animo. E' un ottimo inizio per ripartire. Vorrei che la nostra esperienza di chat e di microcomunità servisse da esempio anche ad altri settori, o solamente a negozianti delle aree più periferiche, per unirsi e combattere insieme i nemici. Se restiamo uniti anche i nemici sembrano più piccoli". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cesenatico, dalle spiagge libere alle aree polifunzionali: ecco l'ordinanza balneare anti-Covid

  • Fischietti di San Giovanni e mazzetti di lavanda, sarà una festa sobria ma ci sarà

  • Addio a Tinin Mantegazza, "Cesenatico perde un artista e un creativo incredibile"

  • Coronavirus, un nuovo caso di positività: quelli totali da inizio emergenza sono 783

  • Stoppati dal lockdown, ora possono partire: "Abbiamo fatto anche gli artigiani per il nostro locale"

  • Covid-19, un nuovo caso a Cesena, in regione il 74% dei malati ha sconfitto il virus

Torna su
CesenaToday è in caricamento