Arriva la Wellness Week: "Romagna patria del benessere e degli stili di vita sani"

L'edizione 2019 della settimana del benessere interesserà in Romagna 258 promotori di iniziative ed eventi, 310 i momenti in calendario, 41 città del territorio coinvolte

Nella grande sala conferenze della Technogym in via Calcinaro  presentata la Quinta edizione della “Wellness Week", la settimana del movimento e dei sani stili di vita che si realizza nelle terre di Romagna che iniziano da venerdì diciassette per terminare domenica ventisei maggio.

Per l'occasione erano presenti trecento operatori leader del settore fitness, piccola pattuglia degli oltre milleduecento che operano in quarantadue paesi  che nei loro paesi intendono mettere in pratica questo periodo legato allo sport e al movimento personalizzato. “I presenti - ha sottolineato Luigi Angelini rivolgendosi in lingua inglese ai convenuti -  sono qui per imparare come realizzare una migliore qualità di vita negli ambiti dove loro operano e quindi esportare in tutto il mondo la “Wellness Week” che, realizzata poi nell'arco dell'anno, acquisisce un autentico valore umano teso a preservare dalle malattie e dal degrado dell'età.”

L'edizione 2019 della settimana del benessere interesserà in Romagna 258 promotori di iniziative ed eventi, 310 i momenti  in calendario, 41 città della Romagna coinvolte più la Repubblica di San Marino, 1600 ore di attività gratuite in palestre, centri fitness e wellness. Notevoli i dati, raccolti da  una ricerca inedita effettuata da un osservatorio indipendente formato dall' Università di Bologna e Unioncamere Emilia Romagna sugli impatti del progetto Wellness Valley (il sistema globale che vede la Wellness Week come punta di diamante) sulla popolazione romagnola, sia in termini di salute che di sviluppo economico.

wellness week pasini-2

“In Romagna – ha continuato Angelini - la popolazione sedentaria è il 13,6% mentre in Italia si attesta sul 28%, la popolazione in sovrappeso è il 29,4% contro il 31,7% del territorio nazionale, i romagnoli che usano la bicicletta quotidianamente  sono il 29% mentre in Italia  appena l'11%, per non parlare degli spostamenti quotidiani a piedi che vedono gli abitanti della Romagna al 51% contro il 40% come valore nazionale. La salute, quindi, ne trae giovamento in quanto i medici che prescrivono l'esercizio fisico son il 39,6% a differenza dei dati nazionali che si attestano sul 30,5%, decisamente più bassi nelle terre romagnole il rischio di disabilità a causa di malattie croniche  che segna valori del 10,2% contro il 20,8% e, di rimando, la popolazione ricoverata in ospedale è il 13,6% mentre la media italiana è del 15,6%.”  

Nel 2009 è stata stilata la classifica delle province italiane secondo i parametri del Bil (benessere interno lordo) sviluppati del Nobel per l’Economia Joseph Stiglitz, con un titolo eloquente: “Il meglio sta in Romagna”. da tale classifica emerge che, a livello di benessere sociale, il primato va proprio a Forlì-Cesena, seguita da Ravenna e con Rimini ottava.  Nata nel 2015 come una sfida, oggi la Wellness Week è un patrimonio di tutta la comunità  interessando cinque categorie: sport, movimento all’aria aperta, nutrizione, arte e cultura, centri fitness, terme e spa.

“Anche questa quinta edizione della Wellness Week è la conferma che la Romagna è a tutti gli effetti la Wellness Valley – commenta Nerio Alessandri, Presidente di Wellness Foundation – e che la cultura del Wellness che abbiamo cominciato a diffondere in Romagna nel 2003 oggi è diventata un patrimonio condiviso della comunità: dalle Istituzioni ai singoli cittadini passando per le aziende, le imprese, i medici, l’Università, le associazioni sportive e di volontariato e molti altri. Quello che mi preme mettere in evidenza è che la Wellness Week, così come la Wellness Valley, dimostrano concretamente come giocare di squadra, unire le forze, mettere a sistema le eccellenze e lavorare con passione porta ad un risultato straordinario che nessuno da solo potrebbe raggiungere. Per questo il mio personale applauso e ringraziamento va agli oltre 250 Stakeholder del territorio che sono impegnati con noi nel realizzare la Wellness Valley”.

“Quello che ci aspetta nei prossimi tre anni – ha continuato Alessandri, rivolgendosi ai trecento operatori stranieri presenti – sarà una rivoluzione industriale epocale che molti paragonano all'invenzione della ruota o del motore a scoppio. Una rivoluzione digitale che vedrà andare avanti solo chi sceglierà dei partner affidabili e che durino nel tempo. Non è più il momento dell'uomo solo al comando, ma bisogna e si deve fare squadra. Noi puntiamo al Club 4.0 realizzando community di tutti i tipi in modo da personalizzare sempre più la nostra offerta e ciascuno si senta parte di qualcosa di più grande. Dovremo rendere possibile disegnare un stile di vita dove la persona possa essere a suo agio e trovare all'interno novità continue. I giovani di oggi sono i meno fedeli di sempre sulla scelta dei prodotti, noi dobbiamo dare offerte sempre più diversificate”. Il programma completo della Wellness Week 2019 si trova sul sito www.wellnessweek.it

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Le interviste personali, Andrea Rossi: "Serve alternanza, è un toccasana anche per i nostri avversari"

  • Politica

    La cultura a Cesena deve cambiare rotta? Le 'ricette' dei candidati sindaci

  • Cronaca

    Un giardino per monsignor Gianfranceschi, fu il Vescovo a fianco degli operai

  • Cronaca

    Blitz dei carabinieri in stazione, 'arrotondava' con lo spaccio: 48enne in manette

I più letti della settimana

  • Una fuga di oltre 100 chilometri. L'edizione 2019 della Nove Colli è di Federico Colone

  • Volo di trenta metri nella scarpata e schianto contro un albero: è grave

  • Boato nella notte, assalto al Bancomat: i malviventi fuggono col bottino di oltre 15mila euro

  • Una bella storia di senso civico: l'avvocato perde cellulare e soldi, un migrante li trova e restituisce tutto

  • Un boato per Giuseppe: la festa per l’ultimo arrivato chiude la 49esima Nove Colli

  • Di generazione in generazione l'osteria compie 80 anni, seppe rialzarsi dopo la guerra

Torna su
CesenaToday è in caricamento