Vendeva libri davanti alle scuole, ma è vietato: diffida amministrativa per un commerciante

La diffida amministrativa è stata inserita di recente nell'ordinamento comunale proprio per permettere, senza multe, un ravvedimento del cittadino in buona fede

Ha violato il regolamento comunale che prevede il divieto di vendita ambulante nel raggio di cento metri da una scuola: per questo agenti della Polizia Municipale sono intervenuti sabato mattina davanti ad un istituto scolastico del forese, a Gattolino, per bloccare il commercio di un ambulante che vendeva libri, già notato alcuni giorni prima davanti a diverse scuole del territorio, da Sant'Egidio alle Vigne.

Se da una parte può risultare singolare, nel XXI secolo e con internet che fa ormai da padrone nella distribuzione dei prodotti culturali, la vendita di libri a domicilio e in forma ambulante davanti alle scuole, come si faceva un tempo, dall'altra può essere anche encomiabile il tentativo di portare davanti agli studenti un commercio che riguarda la cultura. Tuttavia questo non è consentito. Il commercio era abbastanza articolato: agli alunni veniva consegnato un volantino all'ingresso di modo che potessero scegliere i loro titoli preferiti durante la permanenza a scuola e poi, all'uscita, poter fare il loro acquisto di libri. Non è stata riscontrata la collaborazione degli istituti scolastici in seno ad un'eventuale progetto di sostegno alla lettura.