Dopo il tuffo nel Tevere "Mister Ok" si concede un po' di riposo in Romagna

La tradizione vuole che, dopo essere ritornato a riva, per più di un’ora, ancora bagnato e con addosso solo il costume, dovrà essere disponibile per tutti coloro che lo vogliono, a farsi fotografare e “toccare” in quanto rito “porta fortuna” per un buon anno

Simone Carabella, da diversi anni, insieme ad altri tre amici (Maurizio Palmulli, Valter Schirra e Marco Fois), il primo giorno dell’anno, allo scoccare del mezzogiorno, si tuffa dal Ponte Cavour a Roma, nelle gelide acque del fiume Tevere, per salutare il nuovo anno con la “Tradizione di Mister Ok”. Il decano dei tuffatori, che quest’anno ha celebrato il rito del tuffo per la 31esima volta, è il 66enne Maurizio Palmulli (erede del primo “Mister Ok”, Rick De Sonay, l’italo-belga che nel 1946 inaugurò l’impresa, soprannominato così per il gesto che faceva ad ammiratori e curiosi), mentre Simone (così come gli altri suoi “colleghi” tuffatori, conosciuti in tutto il Mondo, in quanto tutte le TV del globo, trasmettono servizi specifici in merito a questa usanza dalla “Città Eterna”), ha il compito di essere il primo a tuffarsi nel fiume Tevere.

La tradizione vuole che, dopo essere ritornato a riva, per più di un’ora, ancora bagnato e con addosso solo il costume, dovrà essere disponibile per tutti coloro che lo vogliono, a farsi fotografare e “toccare” in quanto rito “porta fortuna” per un buon anno. Carabella, 38 anni, papà di due figli, mental coach e personal trainer romano, definito “il gigante buono”, nel 2016 si è aggiudicato la medaglia d’oro al “Best of BBF” (prestigiosa rassegna internazionale legata al body building) ed è stato premiato, alla Camera dei Deputati come eccellenza italiana per il suo impegno a difesa dei diritti dei disabili. Dopo il tuffo “fuori stagione” nel Tevere, Simone si è concesso un piacevole momento di relax, insieme alla sua fidanzata Gabriella Ferrari “Miss Mamma Italiana Sorriso 2018”, all’Hotel Estense di Gatteo Mare, inoltre, per degustare i piatti della tradizione romagnola ha fatto visita al ristorante “le Cantine” al Castello di Ribano di Savignano sul Rubicone, gestito dai suoi amici Francesco Lamberti ed Enrica Belletti.
 

Potrebbe interessarti

  • 5 trucchi per sopravvivere all'estate senza aria condizionata

  • Aperitivi all'aperto a Cesena: ecco la top 5

  • Sagre di Romagna a giugno: gli appuntamenti più gustosi tra Cesena, Forlì e Ravenna

  • Controllo caldaie, le informazioni su pulizia e controlli fumi

I più letti della settimana

  • Ballottaggio, Enzo Lattuca trionfa a Cesena con il 55,74%. Giovannini si conferma sindaco di Savignano

  • Travolta sulle strisce mentre porta a spasso il cagnolino: inutile la corsa al Bufalini

  • Dopo lo schianto contro una macchina agricola finisce nel fosso: muore all'ospedale

  • Cesena non cambia, notte di festa per Lattuca: "Una città che guarda al futuro e non al passato"

  • Ecco il nuovo consiglio comunale, una maggioranza consistente per il neosindaco Enzo Lattuca

  • Lattuca alza il sipario sulla nuova giunta: ecco la squadra dei suoi assessori

Torna su
CesenaToday è in caricamento