Rientra a casa e trova il rapinatore col coltello: "Io e te andiamo a prelevare". Lo salva il vigilante

Attimi di terrore a Sobborgo Comandini per un 32enne cesenate. La rapina sventata dall'intervento di una guardia giurata

Ha vissuto attimi di terrore un 32enne cesenate, è rientrato a casa dal lavoro e si è trovato puntato un coltello, brandito da un malvivente, a pochi metri di distanza. A raccontare l'inquietante episodio è il fratello della vittima di una tentata rapina. Siamo a Sobborgo Comandini, nella zona in cui si intersecano viale Bovio e viale Europa.

"E' successo nella notte tra sabato e domenica, erano circa le 4, quando mio fratello è rientrato a casa dal lavoro". Nei pressi dell'abitazione il 32enne ha notato una persona con il volto celato da uno scaldacollo tirato su fino al naso. "Mio fratello è entrato nel giardino di casa per parcheggiare l'auto, mentre stava scendendo il malvivente si è infilato dentro la pertinenza e ha impuganto un coltello: 'Ora io e te andiamo a prelevare'". La prima idea quella di scappare, poi la decisione di assecondare il rapinatore. Questo l'identikit: una persona di circa 30 anni, bassa di statura, parlava bene l'italiano ma con un accento slavo.

"Il malvivente ha costretto mio fratello ad andare all'ufficio postale, nonostante lui gli abbia ripetuto più volte di non avere un conto alle Poste. L'uomo teneva il coltello camuffato sotto la tuta, per non farlo vedere dalle telecamere". Poi il 'viaggio' prosegue davanti ad un vicino sportello bancomat, ma anche qui l'intento illecito del rapinatore viene bloccato dall'indisponibilità del prelievo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A quel punto interviene una guardia giurata, che dalle immagini di videosoreglianza era rimasta insospettita dagli strani movimenti: "Il malvivente si è dato alla fuga, il vigilante ha provato ad inseguirlo mentre mio fratello si è rifugiato in una pasticceria". Una rapina per fortuna sventata, resta un grosso spavento, e la voglia dei residenti di segnalare che non si sentono sicuri: "Non è un episodio sporadico, viviamo una proiezione dell'insicurezza che si vive nella zona della stazione, anche a Sobborgo Comandini. In mattinata sporgeremo denuncia".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tragico incidente in bici, è morto dopo due giorni di agonia l'agente di Polizia

  • Tragedia sulla spiaggia di Cesenatico, trovata riversa nell'acqua: muore l'anziana turista

  • Cesenatico, dalle spiagge libere alle aree polifunzionali: ecco l'ordinanza balneare anti-Covid

  • Fischietti di San Giovanni e mazzetti di lavanda, sarà una festa sobria ma ci sarà

  • Coronavirus, un nuovo caso di positività: quelli totali da inizio emergenza sono 783

  • Addio a Tinin Mantegazza, "Cesenatico perde un artista e un creativo incredibile"

Torna su
CesenaToday è in caricamento