Tenta la truffa della banconota da 50 euro in un negozio: ma viene beccata

Nell’acquisire la denuncia è venuto alla luce anche un precedente episodio di spendita di moneta falsificata

Proseguono le attività investigative condotte dal posto di polizia di Cesenatico sui reati contro il patrimonio che hanno portato alla denuncia in stato di libertà di due donne romene dedite alla spendita di banconote false. In particolare, in questi giorni, è stata individuata una cittadina romena che aveva tentato di spendere una banconota falsa da 50 euro in un esercizio commerciale di viale Roma di Cesenatico. Il tentativo della donna di distrarre la vittima al fine di non farle rendere conto che la carta moneta presentava al tatto particolari diversi da quella vera, non è riuscito. Anzi: la vittima mancata ha cercato di intrattenere la donna per avvisare e pertanto, la rea, resasi conto di essere stata scoperta, si è allontanata velocemente dal locale, prima che il proprietario potesse avvisare le forze dell’ordine. I dati forniti dalla persona offesa, comunque, hanno permesso ai poliziotti di risalire alla vera identità della donna; il titolare del locale ha indicato ai poliziotti l’autore del tentativo, la 31enne rumena.

Nell’acquisire la denuncia è venuto alla luce anche un precedente episodio di spendita di moneta falsificata; in questo caso la truffa era andata a buon fine e l’autrice del raggiro era riuscita a spendere una banconota falsa da 50 euro, ingannando l’uomo. Anche in questo caso i poliziotti sono riusciti a ricostruire l’episodio e a restringere la cerchia delle donne che potevano rientrare nelle descrizioni fornite dal truffato, individuando poi la responsabile del reato commesso ai suoi danni. Anche in questo caso si tratta di una donna romena di 29 anni, legata da parentela con l’altra ragazza. Per entrambe è scattata la denuncia alla procura della Repubblica di Forlì per truffa e per tentata truffa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la decisione in Emilia-Romagna: asili nido, scuole e università chiuse fino al 1°marzo

  • Coronavirus, sale il numero di positivi: nessun caso in Romagna, 19 in Emilia

  • Coronavirus, sale il numero dei contagi in Regione: c'è il primo caso in Romagna

  • Tragico epilogo nelle ricerche, trovato morto l'anziano scomparso a Pievesestina

  • Psicosi da Coronavirus, supermercati presi d'assalto e file chilometriche alle casse

  • Coronavirus, il presidente Bonaccini: "Stiamo valutando la chiusura di asili nido, scuole, impianti sportivi e musei"

Torna su
CesenaToday è in caricamento