Suolo pubblico, la Confesercenti plaude al provvedimento anti-slot

Il Comune di Cesena riduce la tassa di occupazione del suolo pubblico a vantaggio dei pubblici esercizi che non tengono al proprio interno giochi d'azzardo. Il plauso arriva anche dal livello regionale della Confesercenti

Il Comune di Cesena riduce la tassa di occupazione del suolo pubblico a vantaggio dei pubblici esercizi che non tengono al proprio interno giochi d’azzardo. Il plauso arriva anche dal livello regionale della Confesercenti: “E' stata accolta la richiesta di Fiepet-Confesercenti Cesenate (la federazione dei pubblici esercizi). La Fiepet-Confesercenti Cesenate, dopo aver aderito al tavolo di lavoro istituito dal Comune per il contrasto al gioco patologico, ha proposto un patto che prevede iniziative per opporsi a questo drammatico fenomeno e per sostenere i pubblici esercizi che fanno, o hanno già fatto, la scelta, prima di tutto etica, di non tenere nel proprio locale né slot machine né qualsiasi altro tipo di gioco d’azzardo”.

La proposta prevedeva di rimodulare fortemente il canone della tassa di occupazione del suolo pubblico, a vantaggio dei locali che non hanno mai avuto slot machine (o simili) e giochi d’azzardo al loro interno o che decidono di eliminarli. A seguito di una condivisione sul tema, l’amministrazione comunale ha accolto la proposta, dichiarandosi disponibile a prevedere, già dalla prossima primavera, la diminuzione consistente della Cosap ai bar e ristoranti che non detengono nel proprio esercizio strumenti di gioco d'azzardo.

“Siamo molto soddisfatti – commenta Luca Collini, presidente della Fiepet-Confesercenti Cesenate - abbiamo avanzato una proposta significativa per svolgere azioni comuni con la nostra Amministrazione per il bene dei nostri concittadini ed anche per rilanciare un settore, quello dei pubblici esercizi, che da sempre è il fulcro vitalizzante della città, anche grazie ai tavoli che vengono posti davanti ai locali. Tramite questo patto, che metteremo a punto meglio nei prossimi giorni, Cesena si rivelerà ancora una volta come un esempio virtuoso per le realtà del territorio regionale”.

"Gli interventi sul canone di occupazione di suolo pubblico - aggiunge il Sindaco Paolo Lucchi - sono fra le azioni più sollecitate negli ultimi tempi e se ne è parlato anche al primo incontro della cabina di regia del centro storico. Oggi Confesercenti ci ha avanzato una proposta che coniuga le esigenze delle imprese cesenati alla necessità di perseguire un interesse sociale particolarmente elevato, che è il contrasto forte alla ludopatia. L’idea ci piace molto ed è velocemente attuabile attraverso un intervento diretto sui canoni. Ne parleremo anche al prossimo incontro della cabina di regia, approfondendo la questione dal punto di vista tecnico e numerico e dei tempi relativi alla sua applicazione”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    E45,la riapertura ai mezzi pesanti non c'è: ci sarà una protesta dei Tir Lumaca

  • Economia

    Piano anti-crisi contro i fallimenti aziendali: in tre anni assistite da Confcommercio oltre 150 imprese

  • Cronaca

    Continua la missione del libro a favore della restauro dei Codici Malatestiani

  • Cronaca

    Poche piogge e temperature anomale: fino al 2 aprile lo "stato di attenzione" per incendi boschivi

I più letti della settimana

  • Colpito da un malore fatale esce di strada con l'auto: muore 62enne

  • Falciato da un'auto mentre attraversa la strada sul ponte, muore un anziano

  • Hanno il pallino del commercio: fanno rinascere l'ex Matrix, ma non sarà un bar

  • "Pronto Alice Pignatti? Lei non è in regola coi vaccini": gaffe del Comune con la mamma-simbolo

  • Il finto tecnico del gas simula un cantiere e raggira tutte le persone in strada: truffata un'anziana

  • Dopo 34 anni lascia via Battisti: 300 metri cambiano in meglio la vita di una commerciante

Torna su
CesenaToday è in caricamento