Suolo pubblico, la Confesercenti plaude al provvedimento anti-slot

Il Comune di Cesena riduce la tassa di occupazione del suolo pubblico a vantaggio dei pubblici esercizi che non tengono al proprio interno giochi d'azzardo. Il plauso arriva anche dal livello regionale della Confesercenti

Il Comune di Cesena riduce la tassa di occupazione del suolo pubblico a vantaggio dei pubblici esercizi che non tengono al proprio interno giochi d’azzardo. Il plauso arriva anche dal livello regionale della Confesercenti: “E' stata accolta la richiesta di Fiepet-Confesercenti Cesenate (la federazione dei pubblici esercizi). La Fiepet-Confesercenti Cesenate, dopo aver aderito al tavolo di lavoro istituito dal Comune per il contrasto al gioco patologico, ha proposto un patto che prevede iniziative per opporsi a questo drammatico fenomeno e per sostenere i pubblici esercizi che fanno, o hanno già fatto, la scelta, prima di tutto etica, di non tenere nel proprio locale né slot machine né qualsiasi altro tipo di gioco d’azzardo”.

La proposta prevedeva di rimodulare fortemente il canone della tassa di occupazione del suolo pubblico, a vantaggio dei locali che non hanno mai avuto slot machine (o simili) e giochi d’azzardo al loro interno o che decidono di eliminarli. A seguito di una condivisione sul tema, l’amministrazione comunale ha accolto la proposta, dichiarandosi disponibile a prevedere, già dalla prossima primavera, la diminuzione consistente della Cosap ai bar e ristoranti che non detengono nel proprio esercizio strumenti di gioco d'azzardo.

“Siamo molto soddisfatti – commenta Luca Collini, presidente della Fiepet-Confesercenti Cesenate - abbiamo avanzato una proposta significativa per svolgere azioni comuni con la nostra Amministrazione per il bene dei nostri concittadini ed anche per rilanciare un settore, quello dei pubblici esercizi, che da sempre è il fulcro vitalizzante della città, anche grazie ai tavoli che vengono posti davanti ai locali. Tramite questo patto, che metteremo a punto meglio nei prossimi giorni, Cesena si rivelerà ancora una volta come un esempio virtuoso per le realtà del territorio regionale”.

"Gli interventi sul canone di occupazione di suolo pubblico - aggiunge il Sindaco Paolo Lucchi - sono fra le azioni più sollecitate negli ultimi tempi e se ne è parlato anche al primo incontro della cabina di regia del centro storico. Oggi Confesercenti ci ha avanzato una proposta che coniuga le esigenze delle imprese cesenati alla necessità di perseguire un interesse sociale particolarmente elevato, che è il contrasto forte alla ludopatia. L’idea ci piace molto ed è velocemente attuabile attraverso un intervento diretto sui canoni. Ne parleremo anche al prossimo incontro della cabina di regia, approfondendo la questione dal punto di vista tecnico e numerico e dei tempi relativi alla sua applicazione”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Schianto mortale tra due moto: il sopravvissuto è fuori pericolo di vita

  • Cronaca

    La catena umana subacquea più lunga del mondo entra nel Guinness dei primati

  • Cronaca

    Visita del Papa, serviranno mille volontari. Il percorso papale si vestirà a festa

  • Cronaca

    Anziano in bici cade in strada e batte la testa, ucciso da un malore

I più letti della settimana

  • Drammatico schianto contro il camion: due morti, un ferito in fin di vita

  • Lite nel parcheggio del supermercato, per sfottò si tira giù i pantaloni

  • Schianto con due morti, fatale la mancata precedenza. Gravissimo il sopravvissuto

  • Ancora sangue sulle strade cesenati: schianto tra due moto, un morto

  • Silent party annullato tra le polemiche, il Comune: i giovani disturbano anche se parlano

  • Sentenza definitiva: il Comune perde la causa milionaria per la vicenda "I Gessi"

Torna su
CesenaToday è in caricamento