Dopo 34 anni lascia via Battisti: 300 metri cambiano in meglio la vita di una commerciante

"Là ero più isolata e avevo la sensazione di essere più esposta a malintenzionati", confessa

Da via Cesare Battisti a via Carbonari ci sono 300 metri, 300 metri che, per un centro storico come Cesena, cambiano la vita di un commerciante. A sostenerlo è Carmen Barcia che da 15 giorni circa ha trasferito il suo negozio di abbigliamento Barcia Junior (da 4 a 16 anni) da via Cesare Battisti, all'angolo con la strada che porta ai giardini di Serravalle, a via Carbonari, a pochi metri da via Zeffirino Re.

"Grazie a pochi metri è cambiato tutto - spiega Carmen - qui c'è più luce, gente che passeggia, che entra per fare acquisti. Io ho anche meno paura. Là ero più isolata e avevo la sensazione di essere più esposta a malintenzionati. Ormai, per via dei problemi relativi alla sosta, si sono ridotti gli accessi in centro da via Cesare Battisti e se i cesenati entrano a piedi, non essendoci più tanti negozi o bar in quel primo tratto di strada, non si fermano nemmeno. Qui, siamo più centrali. Almeno nel fine settimana, c'è più movimento". 

E Carmen Barcia di commercio se ne intende perché, praticamente, nei negozi ha trascorso tutta la sua infanzia e adolescenza. Suo padre, di Forlì, insieme al fratello, nei primi anni Cinquanta aprì ben due negozi tra via Carbonari e via Zeffirino Re. Uno trattava tessuti e poi confezioni da donna. L'altro era dedicato all'abbigliamento maschile. "I fratelli Barcia, Ulisse e Fedele, erano molto conosciuti in città - spiega Carmen - Hanno fatto tanti sacrifici per aprire i negozi ma erano veramente appassionati del loro lavoro. Mi ricordo che, a turno, dormivano in negozio perché anche a quei tempi c'erano i ladri e, non essendoci sistemi antifurto efficaci, fare la guardia era l'unico modo per evitare che entrassero a rubare. Mia madre e mia zia stavano al banco e io già da piccolissima giravo tra gli scaffali". 

Carmen è stata per 34 anni in via Cesare Battisti col suo negozio di abbigliamento per bambini e ragazzi che tratta marche importanti, ma da qualche anno, in concomitanza con la pedonalizzazione del centro storico, ha visto un calo di lavoro notevole. "Si è dovuto trasferire anche Giordano, il negozio di scarpe a fianco - conclude Carmen - Ho come l'impressione, ed è un vero peccato, che il centro storico di Cesena si stia rimpicciolendo. O il tuo negozio si trova dentro il cerchio magico oppure si fa fatica". 

Potrebbe interessarti

  • Alla larga dalle mie piante! Come combattere gli insetti dannosi per il giardino

  • Congelare correttamente gli alimenti: buone pratiche per difendere la salute

  • Power nap: 20 minuti per ripartire alla carica

  • Il sapore dell'estate: 5 ristoranti in cui assaporare la cucina di pesce a Cesena

I più letti della settimana

  • Trema la terra: scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

  • Violento schianto nella notte in autostrada: due morti e tre feriti

  • Ennesima sciagura stradale: giovane scooterista perde la vita nello scontro con un furgone

  • Il terribile schianto mentre andava al lavoro, spezzata la vita del giovane aiuto cuoco

  • Violento scontro con il camion, la coppia salta giù dalla moto prima dell'impatto

  • Auto contro il new jersey per un colpo di sonno: muore un ventenne, gravissimo l'amico

Torna su
CesenaToday è in caricamento