Trova la sua strada tra impunture e imbastiture: a 24 anni apre una sartoria artigianale

Riccardo Tonon, 24 anni, grazie alla conoscenza di un sarto artigianale di Calisese, Roberto Francesconi, che gli ha illuminato la via, ha deciso di aprire un laboratorio

Non è figlio d'arte, anzi, i genitori sono albergatori a Cesenatico e lavorano nell'accoglienza da molti anni. Lui ci ha provato ma, dopo un corso di taglio e cucito con la scuola Burgo di Cesena, ha lasciato prenotazioni, eventi e organizzazione del personale per trovare la sua strada tra impunture, imbastiture e modelli. Riccardo Tonon, 24 anni, grazie alla conoscenza di un sarto artigianale di Calisese, Roberto Francesconi, che gli ha illuminato la via, ha deciso di aprire un laboratorio di sarto artigianale proprio a Cesenatico, nella sua città.

"Praticamente con l'albergo lavoravo solo d'estate - spiega Riccardo, uno dei pochissimi giovani a portare avanti quest'antica professione - e così qualche anno fa ho deciso di seguire un corso di taglio e cucito a Cesena. Tra i vari corsi mi sono innamorato del lavoro fatto in forma artigianale e dopo il diploma ho continuato a frequentare un sarto molto quotato che lavora su misura imparando moltissimo da lui e da sua moglie. Non mi piace l'industrialità degli abiti. Un abito, ovviamente di un certo genere, secondo me, dev'essere fatto su misura perché tutti abbiamo misure e corporature diverse e a queste misure devono adattarsi anche i nostri abiti". 

Riccardo Tonon si è specializzato nella creazione di abiti maschili e non fa solo giacche come molti sarti che poi mandano il cliente dal pantalonaio. No, lui fa tutto: giacche e pantaloni, tagliandoli su misura, assemblando i pezzi, con sottopunti nella fodera, il trapunto del collo e le asole fatte a mano. "E' una professione che sta sparendo - spiega ancora Riccardo Tonon - che sia un giovane come me a praticarla penso e spero sia un buon segnale".

Ma quanto impiega per realizzare un abito? "Per un pantalone servono 16 ore, per una giacca oltre 70 - risponde Riccardo Tonon - Se pensa che per una sola asola cucina a mano ci impiego 20 minuti... Attualmente faccio due abiti in un mese, non riesco a farne di più. Punto alla qualità, anche perché sono abiti costosi e quindi devono essere veramente perfetti". Ma i clienti sembrano proprio non mancare. "No, non mancano, per fortuna. Sono avvocati, notai, professionisti a cui servono abiti importanti perché con l'abito ci lavorano. Vengono da me perché sono esigenti. Ognuno di noi è fatto diverso da un'altra persona ed è impossibile che una stessa giacca stia a bene a ognuno. C'è chi ha le spalle più scese, il giro vita un po' più ampio, o le braccia più lunghe, o una taglia diversa da quelle standard (magari una mezza misura) e quindi necessita di un abito fatto su misura". 

In molti vengono da Cesena, ci spiega Riccardo, ma non mancano nemmeno i clienti da Lugo o da Ravenna. Il costo, ovviamente, non è per tutti. Con ottimi tessuti, scelti dal cliente e forniti dallo stesso Riccardo, si parte dai 1600 euro. Un abito che, come quelli di una volta, dovrebbe durare una vita. Il suo sogno sarebbe quello di estendersi anche a Bologna per ampliare il giro dei clienti e portare avanti una tradizione di sartoria artigianale che, tra l'altro, è il vanto del made in Italy in tutto il mondo. 

riccardo tonon-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una passione grande per il Cesena, Savignano piange il suo barista: "Un tifoso vero"

  • Sospetta overdose, un 41enne trovato senza vita in un casolare di campagna

  • Violento scontro tra l'utilitaria e il camion, una ferita grave sull'E45

  • Autoerotismo in giro per la città: 15enne nei guai, diverse donne spaventate

  • Schianto tra due auto in galleria nel cantiere in E45: un ferito grave

  • Scontro all'incrocio, un'auto si cappotta e l'altra finisce contro il palo: tre feriti

Torna su
CesenaToday è in caricamento