Sparite le transenne presso il ponticello del parco di Levante

La denuncia di Famiglini: "Ci chiediamo come mai l'amministrazione comunale non abbia fatto rispettare l'ordinanza"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Nel gennaio di quest'anno era arrivato la denuncia sullo stato di degrado in cui versa il ponticello del parco di Levante di Cesenatico ubicato nei pressi della casa colonica in disuso posta vicino al lago. A seguito della segnalazione di Alex Famiglini e del conseguente sopralluogo dei tecnici di "Cesenatico Servizi", il Sindaco, in via precauzionale, aveva emesso un'ordinanza con la quale vietava l'utilizzo del suddetto ponticello per motivi di opportunità e sicurezza. La struttura era stata chiusa al transito tramite opere di transennamento in attesa di dare inizio ai necessari lavori di consolidamento che sarebbero dovuti partire in breve tempo.

Dice Axel Famiglini Segretario comunale del P.L.I. Cesenatico: "Abbiamo pazientemente aspettato che il Comune trovasse i fondi per l'intervento fiduciosi che il nuovo ponticello sarebbe potuto entrare in funzione entro l'inizio della stagione turistica in modo da permettere nuovamente la sua piena fruibilità ai residenti e ai turisti. Purtroppo ciò non solo non si è ancora verificato ma ci hanno più volte segnalato che, nonostante l'ordinanza, alcuni soggetti non identificati, nel corso degli ultimi mesi, sono stati visti scavalcare le transennature per sostare a proprio piacimento sul ponticello chiuso al transito tramite ordinanza sindacale. Come se questo non bastasse nella giornata di domenica ci siamo accorti che le transenne che avrebbero dovuto isolare il ponte e vietarne l'utilizzo erano del tutto sparite. A questo punto ci chiediamo come mai l'amministrazione comunale non abbia fatto rispettare l'ordinanza firmata dal Sindaco tramite l'intervento della polizia municipale e per quale motivo le transenne siano scomparse permettendo il libero transito attraverso un ponte che le stesse autorità competenti avevano ritenuto poco affidabile".

 

Torna su
CesenaToday è in caricamento