Popa Chubby dà lezioni di blues e il pubblico è in delirio

Il blues ha contagiato Sogliano che per una notte di luna piena, si è trasformata nel crocevia dove rock e blues si incontrano

Suona da “nero”, ma Popa Chubby ha la carnagione chiarissima. Di quelle che al mare, sotto un Caronte che non dà pace, avrebbe bisogno della protezione 60. Ha il timbro della voce caldo, corposo, di quelle che in piazza a Sogliano si sentivano anche quando, volutamente, spegneva il microfono. La sua esibizione è stata spietata, di impatto, nonostante per quasi tutto il concerto Popa Chubby sia stato seduto. Attinge da Jimy Hendrix e riprende alcuni passaggi da Steve Ray Vaughan i due dei di quel blues che ruba la potenza del rock mantenendo la robustezza e l'impatto delle note del delta del Mississippi.

La piazza era gremita, nelle prime fila erano entusiasti e, nelle retrovie, si ballava. Unico neo il fatto che il concerto era troppo strumentale, ma comunque suonato molto bene e con molta precisione. Poi, sul finale, Popa Chubby si è alzato in piedi e il pubblico è andato in delirio. Ha concesso i bis e ha ringraziato con quella sua voce da “nero” e quel fare traballante di chi deve lottare con una corporatura eccessiva. Poi ha riposto la Stratocaster consumata fino al legno vivo. Nelle sue mani sembra un giocattolino per bambini. Si è avvicinato al lato del palco dove ha firmato gli autografi.



Il blues ha contagiato Sogliano che per una notte di luna piena, si è trasformata nel crocevia dove rock e blues si incontrano per proseguire insieme il tragitto. In compagnia di un migliaio di persone.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Mi avevano dato tre anni di vita", l'infermiera 'guerriera' vince la battaglia contro il cancro

  • Politica

    Telecamere di sorveglianza, il sindaco: "Investiti quasi quattro milioni. Sistema attuato al 50%"

  • Incidenti stradali

    Violento schianto all'incrocio: due auto nel fosso, paura per una bambina di un anno

  • Cronaca

    Deturparono chiesa storica nel Parco nazionale, denunciati quattro giovani

I più letti della settimana

  • Colpito da un malore fatale esce di strada con l'auto: muore 62enne

  • Hanno il pallino del commercio: fanno rinascere l'ex Matrix, ma non sarà un bar

  • Dopo 34 anni lascia via Battisti: 300 metri cambiano in meglio la vita di una commerciante

  • "Mi avevano dato tre anni di vita", l'infermiera 'guerriera' vince la battaglia contro il cancro

  • Il Times celebra le Regione come 'patria' della buona tavola, e mette Cesenatico in copertina

  • Il più vecchio kebab di Cesena fa carriera: "Aperti due locali, clientela al 90% italiana"

Torna su
CesenaToday è in caricamento