Bagno di Romagna attende altra neve. Preoccupano i "ghiaccioli" sui tetti

Il problema di mercoledì è stato il ghiaccio, che si è formato a causa delle rigide temperature che si sono abbassate sin dalla notte, determinando piani transitabili sdrucciolevoli e la formazione di lastre di ghiaccio sui tetti

"Finchè la "bufera" non sarà finita, teniamo duro e non molliamo". Il sindaco di Bagno di Romagna, Marco Baccini, si prepara all'arrivo della nuova perturbazione che porterà ancora tanta neve nell'entroterra. Approfittando della giornata di tregua, mercoledì il sindaco, insieme al suo staff, hanno effettuato una ricognizione generale dei centri urbani e delle strade, anche quelle più periferiche, per verificarne lo stato attuale ed in vista della precipitazione nevosa attesa giovedì".

La situazione stradale

"Abbiamo potuto constatare il buon lavoro eseguito dai nostri spalatori e operatori comunali - afferma il primo cittadino -. Già mercoledì mattina, infatti, sia i centri urbani che le strade di collegamento ai borghi periferici ed alle case sparse erano sgombri dalla neve e percorribili in condizioni di sicurezza. Anche la pista ciclabile tra Bagno e San Piero era perfettamente percorribile già da martedì pomeriggio". Sia martedì che mercoledì gli spalatori e gli operai comunali hanno lavorato per migliorare ancora l'ampiezza dei passaggi e dei marciapiedi ed allargare gli spazi delle strade e delle piazze, sgomberando i cumuli di neve rimasti a terra. Solo in qualche sporadica situazione, è stato necessario richiedere un ulteriore intervento per migliorare il lavoro di spalatura.

Problema ghiaccio

Il problema di mercoledì è stato il ghiaccio, che si è formato a causa delle rigide temperature che si sono abbassate sin dalla notte, determinando piani transitabili sdrucciolevoli e la formazione di lastre di ghiaccio sui tetti. "Per quanto riguarda strade e marciapiedi, gli operatori hanno proceduto - e continueranno a farlo - a spargere sale sulle strade e sabbia/ghiaino nei centri urbani - illustra Baccini -. Desta maggior preoccupazione invece la formazione dei "ghiaccioli" nelle sporgenze dei tetti degli immobili, soprattutto quelli che si affacciano sulle pubbliche vie e sugli spazi pubblici. Al riguardo, con l'ausilio della Polizia Municipale, è stata effettuata una ricognizione dei centri urbani, con segnalazione diretta ai residenti di provvedere all'abbattimento dei ghiaccioli, al fine di tutelare persone e cose (anche auto in sosta) dalla possibile ed improvvisa caduta a terra delle lastre di ghiaccio. Interventi specifici sono stati eseguiti per gli immobili pubblici, come Sede Comunale e Scuole".

VIDEO - In stato di ipotermia, salvato sui Mandrioli
VIDEO - Show della neve, dalle colline di Borello alle strade di montagna

Senso civico

Dal sindaco l'appello a tutti i residenti "a controllare costantemente i tetti delle proprie abitazioni anche nei prossimi giorni e di adoperarsi per mantenere le sporgenze libere dalla formazione delle lastre di ghiaccio, a continua e necessaria tutela della cittadinanza. Inoltre, sarebbe opportuno che ogni cittadino contribuisse a liberare l'accesso alla propria abitazione, il proprio passo carraio, la propria auto ed il marciapiede in fronte alla propria abitazione, sia per agevolare le operazione degli operatori, di rendere migliore la situazione generale e di evitare un eccessivo accumulo in vista della nevicata di giovedì".

"La gestione delle giornate precedenti, comunque, ci permette con orgoglio di estendere già un ringraziamento a tutti i cittadini ed alle imprese per aver contribuito, ciascuno per la propria parte, a collaborare fattivamente alle relative operazioni, agevolando la tenuta della situazione generale", evidenzia il sindaco.  Oltre alla pulizia di marciapiedi, banchine e pensiline degli autobus, l'amministrazione comunale ha richiesto l'intervento di Hera per la liberazione dei bidoni dai cumuli di neve e per lo svuotamento degli stessi, ciò che nei giorni scorsi non era stato possibile. Mercoledì sono iniziate le relative operazioni.

Cesenate nella morsa del gelo:

Disperso sul passo dei Mandrioli: salvato dall'assideramento
Il maltempo miete due vittime per malori connessi al freddo
Chiusura delle scuole giovedì: la mappa dei Comuni
Blocco dei Tir, gli artigiani: "Una non emergenza"
Gli interventi per garantire l'accessibilità ai seggi
Allerta arancione: nuove nevicate in arrivo
Notte con minime fino a -15 gradi
Bob, palle di neve e pupazzi: la settimana bianca a Cesena
Disagi per i pendolari sui treni
Obbligo di gomme termiche o catene a bordo su tutte le Statali
Blocco dei Tir, la mappa assurda in Romagna
Appello dell'Ausl: "Uscite solo se necessario"
Il dramma: trovata morta sull'argine del Savio

Montioraggio di scuole e anziani

A fini precauzionali, è stata effettuata anche una verifica delle condizioni delle scuole: "Ci siamo concentrati maggiormente sulla sede delle Medie, dove abbiamo potuto constatare che la temperature di tutte le aule è attualmente superiore ai 20,8 gradi centigradi, oscillando tra i 20,8° ed i 24°. Gli impianti sono funzionanti e gli ambienti non presentano problematiche". Alla luce delle previsioni meteo, le scuole resteranno chiuse anche mercoledì, rimandandone la riapertura a venerdì se non cambia nulla.

Continua l'attenzione verso gli anziani: "Stiamo continuando a tenerci quotidianamente in contatto con tutte le persone che abitano sole, per le quali continuano a non sussistere problematiche. Ad alcune di loro abbiamo distribuito i pasti, che mercoledì sono stati consegnati dai volontari della Protezione Civile Alto Savio, che ringraziamo per la collaborazione ed la costante disponibilità".

La grande bellezza

Quindi un'immagine romantica di Bagno: "Il sole ci ha offerto anche l'occasione di ammirare la straordinaria bellezza del nostro territorio anche sotto una abbondante coltre di neve. Il panorama che si staglia allo sguardo è davvero un ulteriore motivo per essere orgogliosi di vivere in luoghi stupendi e straordinari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

  • La notte trasgressiva a tre col transessuale finisce a sassate: nei guai coppia di fidanzati

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

Torna su
CesenaToday è in caricamento