Sindacalisti contro Ausl Romagna: "Problemi non più tollerabili per i dipendenti"

A parlare sono i sindacati della Uil Fpl di Ravenna, Forlì, Cesena e Rimini, che puntano il dito verso l'Ausl romagnola

"Da tempo osserviamo e denunciamo fenomeni non più tollerabili di ingovernabilità dell’Azienda Usl della Romagna": a parlare sono i sindacati della Uil Fpl di Ravenna, Forlì, Cesena e Rimini, che puntano il dito verso l'Ausl romagnola. "Sono tanti i problemi che da tempo denunciamo e che attanagliano la vita lavorativa quotidiana dei dipendenti Ausl - spiegano i sindacalisti - Problemi che derivano da inerzia e scarsa lungimiranza e che ostacolano un’efficiente e indispensabile corretta gestione dell’ente pubblico. Il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro della Sanità Pubblica delinea non solo regole, doveri e diritti, ma mette anche a disposizione possibilità per le quali sia l’organizzazione del lavoro, sia i lavoratori potrebbero trarne benefici. Nei fatti concede la possibilità di esonerare dal periodo di prova i dipendenti che abbiano già svolto periodi di rapporto di lavoro, anche a tempo determinato, nel medesimo o corrispondente profilo, anche in altre amministrazioni pubbliche. Possibilità che, con il reclutamento in corso d’opera del personale Infermieristico e oss proveniente dalle recenti graduatorie di concorso, non viene colta. Questa è l’ennesima dimostrazione che, laddove vi siano condizioni concrete di poter garantire ai dipendenti reali benefici, l’Ausl della Romagna preferisce comportarsi come un datore di lavoro “padre-padrone”".

"Ma non è finita qui - continuano dal sindacato - Dulcis in fundo il recente regalo fatto a migliaia di dipendenti che si sono visti accreditare lo stipendio in una giornata differente e successiva a quella prevista. Nessuno ha pensato di avvisare i dipendenti, senza preoccuparsi degli effetti negativi a danno di chi ogni giorno, tra mille difficoltà organizzative, lavora per pagare il mutuo della casa, per dare da mangiare alla propria famiglia o per altro ancora. È arrivato il momento di invertire la rotta anche con l’interessamento di chi nel territorio ha a cuore il servizio sanitario pubblico romagnolo".

Potrebbe interessarti

  • Borghi di Romagna: i 4 più belli

  • 13 utilizzi del bicarbonato di sodio che ancora non conoscete

  • Pesciolini della carta: cosa sono e come liberarsene

  • Meduse: verità e falsi miti su come rimediare alle loro punture

I più letti della settimana

  • Tragico incidente in via Dismano: quattro morti, tra loro due fratelli minori

  • Dopo la strage di via Dismano un altro dramma stradale: un morto e tre feriti in uno scontro frontale

  • Auto travolge un corridore: è grave. Ferito identificato dopo l'appello sui social

  • "Riportata in vita dai medici col mio bimbo in grembo", la storia di Annalisa

  • Scene da panico a Valverde: colpisce un taxi e due auto e prova a scappare, arrestato

  • In tanti in Piazza della Libertà per Scamarcio: "Onorato di essere qui"

Torna su
CesenaToday è in caricamento