Settore delle calzature di lusso in agitazione: "50 lavoratori a rischio licenziamento"

I lavoratori dell'azienda Vip shoes e Giuseppe Zanotti in sciopero: "Annunciati licenziamenti e delocalizzazione"

Una giornata di agitazione per i dipendenti del settore calzaturiero di lusso di San Mauro Pascoli. Molti dei lavoratori dello stabilimento Vip Shoes e Giuseppe Zanotti hanno dato vita ad uno sciopero, preoccupati in quanto "l'azienda ha annunciato licenziamenti dovuti a una diminuzione del fatturato", spiega una dipendente presente alla mobilitazione. 

"E' stato dichiarato - spiegano Cgil, Cisl e Uil - un pacchetto di 16 ore di sciopero da effettuarsi il 10 e il 16 Aprile per l'intero turno di lavoro. 
Le prime 8 ore hanno registro una massiccia adesione e partecipazione al presidio sindacale svoltosi davanti all'azienda con punte di oltre 90% delle lavoratrici e dei lavoratori dello stabilimento".

"Le motivazioni che hanno portato a questa decisione sono da ricercarsi nell'atteggiamento ambiguo e contradditorio tenuto dall'azienda fino ad oggi, se infatti al tavolo non viene dichiarato espressamente l'intento di procedere a riduzione di personale in maniera unilaterale, nella gestione quotidiana i fatti dicono altro. Si può evincere da alcune iniziative aziendali che riguardano il processo produttivo, l'intenzione dell'azienda di riorganizzare la produzione anche con l'esternalizzazione di alcune fasi produttive". 

Le organizzazioni sindacali e le Rsu "confermano comunque la volontà di procedere all'incontro già previsto per il 16 Aprile, auspicando un atteggiamento trasparente e costruttivo teso a salvaguardare i livelli occupazionali e a conoscere il piano industriale che l'azienda intende intraprendere". 

Preoccupati i lavoratori: "L'azienda non accetta un confronto coi sindacati, si parla di una forte delocalizzazione in Romania. Abbiamo avuto un incontro con i sindacati Cgil, Cisl e Uil, e abbiamo aderito in parecchi a questa protesta",

"Siamo preoccupati perché 50 lavoratori rischiano il licenziamento. I rappresentanti sindacali ci hanno raccontato che al tavolo d'incontro con l'azienda non hanno avuto risposte e motivazioni concrete".

Ma cosa chiedono i lavoratori del calzaturificio di lusso, spesso in passato vittima di furti, "Per prima cosa vogliamo che l'azienda ci comunichi in modo chiaro le sue intenzioni in modo da trovare una soluzione, ad esempio sulla riduzione dell'orario lavorativo. Vogliamo sia fatto tutto il possibile per evitare licenziamenti".

"Oggi, appreso dello stato di agitazione dei lavoratori della Vip Shoes mi sono subito attivata prendendo contatti con l'azienda per comprendere le motivazioni dello sciopero, dovuto ad una riorganizzazione interna con il rischio di perdita di posti di lavoro.
Mi adopererò affinché sia mantenuto il dialogo, al fine di salvaguardare tutti i posti di lavoro". Lo scrive su Facebook il sindaco di San Mauro Luciana Garbuglia.

Potrebbe interessarti

  • Formiche in casa? Ecco come tenerle lontane

  • Due soluzioni per avere sopracciglia perfette

  • Invitata al matrimonio estivo? Ecco i consigli sull'abbigliamento ideale

  • Non solo Malatestiana: tutte le biblioteche di Cesena

I più letti della settimana

  • Alta concentrazione di batteri in acqua, scatta il divieto di balneazione

  • Trenta pecore sbranate dai lupi: "Abbiamo paura anche per la nostra sicurezza"

  • Camion a rimorchio si ribalta: "Ennesimo incidente, strada stretta e pericolosa"

  • Tenta di rubare un televisore, arrestato nel parcheggio: scatta anche la sospensione del reddito di cittadinanza

  • Ciclista investito, corsa in ospedale con un codice di massima gravità

  • Incendio al depuratore di Cesenatico subito domato. Il sindaco tranquillizza

Torna su
CesenaToday è in caricamento