Settimana cesenate del Welfare: l'ex direttore Censis Roma alla Confartigianato

Il primo di sei incontri incentrati sul welfare territoriale che si aprono domani lunedì 12 dicembre alle 21

Le risorse del pubblico si assottigliano, i bisogni e il disagio sociale crescono e per far fronte alle necessità occorre realizzare un progetto di welfare territoriale su vasta scala, circolare e inclusivo, che veda protagonisti anche soggetti privati a fianco dei tradizionali erogatori di servizi sociali. Questo dato di fatto - ancor più avvalorato dall'annuale rapporto del Censis che certifica un allargamento delle nuove povertà e in ogni caso crescenti difficoltà nella tenuta sociale del Paese – è ciò che ha mosso Confartigianato Federimpresa Cesena a promuovere l'iniziativa e percorso di lavoro “Una buona impresa”, che segna di fatto l'assunzione di una presa di responsabilità diretta, da parte dell’associazione, sui servizi del welfare. Si tratta di sei incontri incentrati sul welfare territoriale che si aprono domani lunedì 12 dicembre alle 21 con un convegno nella sede cesenate di via Alpi sul tema “Una buona impresa. Il progetto di Confartigianato per un nuovo sociale”. Interverranno Giuseppe Roma, già direttore generale Censis, Mario Vadrucci, direttore generale patronato Inapa Confartigianato e Bruno Piraccini, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena. Seguiranno, per tutta la settimana entrante, da martedì a sabato, altri cinque incontri su educazione, salute, welfare aziendale, istruzione e assistenza agli anziani, gangli vitali della rete del welfare territoriale.

“Confartigianato cesenate, anche nell'ottica di innovazione del suo ruolo di rappresentanza imprenditoriale – rimarca il segretario Stefano Bernacci – vuole porsi come attore sociale protagonista del welfare territoriale, perché la nostra associazione rappresenta il ceto medio produttivo impoverito economicamente e socialmente dalla crisi e rientra nella nostra mission anche offrire un contributi per far sì che il territorio si viva bene per produrre meglio. Il welfare in fin dei conti è l'insieme di relazioni e soluzioni che permette di migliorare la qualità della vita delle persone soddisfacendo bisogni e desideri: il nostro obiettivo è fare cose per le nostre persone, contribuire con i nostri mattoni alla casa del welfare in varie aree di intervento, tenendo conto che attorno al nostro sistema associativo gravitano 15mila persone a cui possiamo assicurare servizi in collaborazione con vari partner: dall’educazione e istruzione alla promozione della cultura, dalla salute alla assistenza alla famiglia, dalla inclusione lavorativa di soggetti svantaggiati ai servizi per gli anziani”.

“Con la nostra Settimana intensiva dedicata a welfare e nuovo sociale – aggiunge Bernacci – avvieremo la riflessione e il dibattito e una sorta di mappatura delle arre su cui intervenire per procedere nel 2017 con l’approntamento di servizi e iniziative formative. Confartigianato si vuole porre come punto di riferimento per rispondere ai bisogni delle persone. In seno alla nostra associazione è operativa da anni Confartigianato per il sociale, associazione di promozione sociale che ha sostenuto finora progetti con ricadute sul territorio per 500mila euro, ma la nostra intenzione è di fare un ulteriore salto di qualità e di procedere con la messa a sistema di iniziative promosse come soggetto promotore e copromotore di servizi in ambito di welfare contrattuale, aziendale e sociale”.

Oltre all'incontro inaugurale di lunedì 12 dicembre, martedì alle 13 dicembre 18 alla sala convegni di Confartigianato cesneate in via Alpi si approfondirà il tema il tema “Educazione e famiglia” in un incontro promosso da Giovani imprenditori Confartigianato, Poliambulatorio Kimeya, associazione Insieme per crescere e associazione Voce all'autismo. Mercoledì 14 dicembre alle 18, sempre nella sede cesenate, il Gruppo Donne Impresa in collaborazione con l'Istituto oncologico romagnolo approfondirà il tema “Salute e prevenzione”. Giovedì 15 dicembre alle 18 alla sede di Confartigianato di Cesenatico in via Trento fari puntati sul welfare aziendale e contrattuale. Venerdì 16 dicembre alle 18 confronto alal sede di via Alpi a Cesena tra Confartigianato e istituti scolastici locali per approfondire il tema del collegamento tra scuola e mondo delle imprese e in particolare dei tirocini formativi e degli stages sull'alternanza scuola lavoro previsti dal decreto legge sulla buona scuola nelle imprese cesenati. Sabato 17 dicembre alle 10 alla sala convegni di Confartigianato cesenate_ a conclusione della full immersion - il gruppo Anap (associazione artigiani pensionati) in collaborazione con l'associazione Amici di Casa Insieme approfondirà la problematica dell'assistenza agli anziani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

  • La notte trasgressiva a tre col transessuale finisce a sassate: nei guai coppia di fidanzati

Torna su
CesenaToday è in caricamento