Scatta l'allarme, i Carabinieri trovano la donna col labbro gonfio: arrestato il convivente

Per un 38enne tunisino sono scattate le manette per il reato di maltrattamenti in famiglia

Quando i carabinieri sono entrati nell'abitazione di Cesenatico, hanno trovato la compagna con un labbro gonfio per le botte. Per un 38enne tunisino sono scattate le manette per il reato di maltrattamenti in famiglia. I Carabinieri della Compagnia di Cesenatico sono intervenuti intorno alla mezzanotte di domenica scorsa, a seguito di una segnalazione allarmata che annunciava una violenta lite in casa.

Qui, gli uomini dell'Arma hanno trovato la donna con un labbro gonfio, evidente segno delle botte subite dal convivente. Le indagini hanno permesso di ricostruire, anche attraverso alcuni referti medici, una vicenda dolorosa con diversi episodi di maltrattamenti. Anche davanti agli agenti la donna di origini siciliane ha accusato il 38enne tunisino di averla ripetutamente picchiata.

L'arresto dell'uomo è stato convalidato dal gip del tribunale di Forlì, il tunisino si trova rinchiuso nel carcere forlivese in attesa del processo, con l'applicazione della normativa del cosiddetto "codice rosso" recentemente entrata in vigore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un bel risveglio, va in tabaccheria e scopre di aver vinto al SuperEnalotto: sfiorato il 6 da oltre 62 milioni

  • Paurosa carambola all'incrocio: fa un filotto di schianti, 8 veicoli danneggiati. Si contano 2 feriti gravi

  • Vuole andare alla Festa del Maiale, ma sbaglia strada: fa inversione e finisce nel fosso

  • Tenta di impiccarsi alla ringhiera del balcone, salvato in extremis: grave un giovane

  • "Soffoco", l'infarto lo coglie mentre va al lavoro: salvato dalla Polizia municipale

  • Torna il treno che collega Monaco di Baviera alla Romagna

Torna su
CesenaToday è in caricamento