La banda del bazar. Rubavano in Italia e rivendevano in Romania

Sono tutti rumeni che colpivano nei centri commerciali. Trovati con merce da 15 mila euro pronta ad essere rivenduta

Colpivano nei centri commerciali del Nord Italia, arraffavano quanti più capi da abbigliamento possibile e poi tornavano in Romania dove la vendevano. Ma il piano perfetto è stato interrotto dai militari dell'Arma di Cesenatico e del comando provinciale. Hanno stretto le manette ai polsi di quattro ladri seriali, tutti rumeni, che per i colpi si servivano anche di un minorenne.

Quando gli investigatori hanno fatto irruzione a casa di uno dei sospettati ha trovato un bazar: Tshirt, tute da ginnastica, borse di hello kitty fino ai vestiti giacca e cravatta. In totale 15mila euro di merce. Ritrovati anche gli attrezzi del mestiere come il sistema per sbloccare l'antitaccheggio, sacchi schermati per eludere i controlli all'uscita dai negozi. Hanno colpito nei centri commerciali di Ancona, Iper Savignano, Faenza e nel veronese, a San Giovanni Lupatoto e San Martino Buon Albergo.

David Daniel Igna (18 anni), Gheorghe Balaj (34enne), Dimitru Bradea (46enne), Maria Niculae di 33 anni sono in carcere a Forlì a disposizione dei Pm Fabio di Vizio e Marilù Gattelli. Devono rispondere di “ricettazione” e “furto aggravato” e due di loro anche di rapina impropria.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Rapinarono un "Food Truck", arrestati gli ultimi componenti della banda

    • Cronaca

      Ausl, firmata l’ipotesi di accordo sulle progressioni economiche contrattuali

    • WeekEnd

      Non solo pancia, nel weekend si nutre la mente con la Festa del Teatro e la Notte dei Ricercatori

    • Cronaca

      Circa 350mila euro per rendere più sicura la viabilità nei quartieri

    I più letti della settimana

    • Ciclista investito e sbalzato a terra sulla via Emilia, un ferito grave e traffico in tilt

    • Sbandata improvvisa a pochi metri da casa sua: muore nello schianto

    • Fugge all'alt dei carabinieri e si schianta: pensava di essere ubriaco, ma era sobrio

    • Sbuca tra le auto in sosta: tredicenne investito mentre va a scuola in bici

    • Cade dal trattore in marcia in una stradina impervia: grave giovane agricoltore

    • Viene sorpresa ubriaca al volante: il padre ne prende le difese

    Torna su
    CesenaToday è in caricamento