Savignano, aprono i cantieri in Piazza Gori

Preceduto da lavori preliminari relativi ai sotto-servizi in corso da qualche settimana, è ora in procinto di aprire il cantiere per la riqualificazione di piazza Gori e di via Mura

Preceduto da lavori preliminari relativi ai sotto-servizi in corso da qualche settimana, è ora in procinto di aprire il cantiere per la riqualificazione di piazza Gori e di via Mura. Il progetto, redatto in stretta collaborazione con il Settore Lavori Pubblici e Servizi Manutentivi, Pianificazione Territoriale e Ambiente del Comune di Savignano sul Rubicone, sviluppa le linee guida finalizzate alla riqualificazione del Centro Storico denominate “Sette piazze per il Centro Storico”.

Dopo piazza Kennedy, Borgo San Rocco, piazzetta Padre Lello e l'avvio dei lavori in piazza del Torricino, è ora la volta di piazza Gori, la quinta delle “7 Piazze”, il cui recupero va visto nell'ambito di un'area più ampia che si può far coincidere con il “borgo dell'antico castello” ovvero la zona interna al perimetro delle mura dell'antico castello di Savignano con le sue piazze Castello, Gori e Torricino, le strette vie (Guidoni e Zanotti) e i vicoli (Montesi, Molino e Voltone).

La riqualificazione procederà secondo una visione unitaria della zona tenendo conto dell’opportunità di creare spazi per nuove e innovative attività nel tessuto insediativo esistente, caratterizzato dalle antiche mura e dalle scarpate che si affacciano sul fiume e sul fossato. Il cantiere aprirà i battenti lunedì 5 novembre. Per consentire la realizzazione dei lavori, dal 5 novembre 2012 al 31 maggio 2013 la via Guidoni, nel tratto compreso tra il Vicolo Montesi e Via Mura, sarà percorribile a senso unico direzione Rimini - Cesena.

Il progetto prevede la riqualificazione globale di piazza Gori e della via Mura, e ha l'obiettivo di ridare al sito la dignità di piazza pur non perdendo la funzione di parcheggio. Nel dettaglio si prevede il rifacimento della pavimentazione con tessiture e pezzature di materiale a seconda degli usi: lastre per i posti auto, cubetti per i percorsi dedicati all’utenza debole. I posti auto verranno ridotti a 16. L’illuminazione sarà stata completamente rivista, con tecnologia a led e corpi illuminanti che richiamano le lanterne del centro storico rivisitate in chiave moderna.

L’area di piazza Gori, a destinazione prettamente residenziale, ha risentito in maniera molto forte dell'espansione demografica ed ha avuto nel corso degli anni '60-‘70-‘80 un’evoluzione lasciata all'iniziativa dei singoli privati, determinando così una estensione talvolta estranea a piani organici di sviluppo. Lato monte sorge a tutt'oggi una cortina di edifici allo stato di rudere la cui riconversione è oggetto di un accordo di programma. Il cantiere di piazza Gori è organizzato in modo da prevedere l'allestimento di futuri cantieri di recupero di iniziativa privata delle cortine edilizie, in particolare quella di via Guidoni.

Costituisce parte importante del progetto la riqualificazione della via Mura, con istituzione del senso unico di marcia nel tratto compreso fra piazza Gori e il ponte romano, con direzione centro storico. Di fondamentale importanza la realizzazione di marciapiedi e percorsi pedonali protetti lato mare e monte. Sarà rimodellato e messo in sicurezza lo svincolo di innesto veicolare sulla sulla “Via Emilia” e verrà data continuità alla pedonalità sicura anche in vista dei futuri collegamenti con il comparto ex Ses (PRU 3).

Anche in via Mura verranno sostituiti tutti i pali della pubblica illuminazione con nuovi corpi illuminanti dotati di lampade al led della stessa tipologia impiegata su piazza Gori. “Mi piace sottolineare in particolare – dichiara l'assessore ai Lavori Pubblici Matteo Tosi - l'aspetto della concomitanza di questi cantieri di restauro e recupero di spazi pubblici del centro storico con il progetto di riqualificazione di importanza storico ambientale del tratto del fiume Rubicone compreso tra il ponte di via Togliatti e il ponte sulla via Emilia, in corso di progettazione grazie alla collaborazione con il Servizio Tecnico di Bacino”.

“Stiamo procedendo, anche se a piccoli passi, nella realizzazione del progetto “Sette Piazze per il Centro Storico” - dichiara il Sindaco Elena Battistini. “Piazza Gori sorgeva all'interno delle mura dell'antico Castello. Con questo intervento i savignanesi si riapproprieranno di un pezzo del cuore della loro città”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Sergio Rossi, anche il 're' del calzaturiero tra le vittime del virus: "Una grande perdita"

  • Stroncato da un'emorragia cerebrale, era positivo al Covid: addio all'ingegnere della Soilmec

  • "Creativo e perfezionista", ha portato la scarpa di San Mauro in tutto il mondo. Tanti ricordano Sergio Rossi

  • "Un giorno tristissimo", si è spento l'imprenditore dell'ortofrutta Daniele Brunelli

  • Stabile il rallentamento del virus (+12), si piange il 16esimo morto. In provincia oltre 1000 positivi

  • Laboratori Ausl un po' ingolfati, il virus si ferma ma Cesena registra altri due morti

Torna su
CesenaToday è in caricamento