Savignano, ancora statue nel mirino: su Garibaldi spuntano sciarpa e cappello

Dopo i diversi e più gravi episodi che hanno riguardato la statua di Giulio Cesare, stavolta presa di mira quella di Garibaldi

Dopo i tanti e più gravi episodi che hanno riguardato la statua di Giulio Cesare, stavolta è stata messa nel mirino la statua di Garibaldi, nel quartiere San Rocco, a Savignano. "Una goliardata", come la definisce un utente del gruppo Facebook "Sei di Savignano se". Qualcuno si è divertito a mettere una sciarpa e un cappello alla statua. "Deluso dalla gioventù savignanese - scrive un utente del gruppo facebook - Se questi ragazzini mettessero l'impegno che utilizzano per queste stupidaggini, in qualcosa di utile potrebbero anche fare carriera". "In fondo non hanno danneggiato nulla", minimizza un altro utente. Un episodio sicuramente meno grave di alcuni episodi accaduti in passato quando fu sradicato un Velo Ok.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Il controllo mette in luce carenze igienico-sanitarie, si valuta la chiusura del centro di accoglienza

  • Cronaca

    Malatestiana, sei antichi codici tornano all'antico splendore. Il restauro avverrà in diretta

  • Cronaca

    Tra affreschi e storia, gli studenti ciceroni guidano alla scoperta di un gioiello: Palazzo Romagnoli

  • Cronaca

    Villa Torlonia accoglie il parco poesia Pascoli: museo multimediale, teatro e nuovi spazi espositivi

I più letti della settimana

  • Colpito da un malore fatale esce di strada con l'auto: muore 62enne

  • Hanno il pallino del commercio: fanno rinascere l'ex Matrix, ma non sarà un bar

  • "Mi avevano dato tre anni di vita", l'infermiera 'guerriera' vince la battaglia contro il cancro

  • Fatale un infarto, cesenate muore pochi mesi dopo l'amato figlio

  • Dopo 34 anni lascia via Battisti: 300 metri cambiano in meglio la vita di una commerciante

  • Il Times celebra le Regione come 'patria' della buona tavola, e mette Cesenatico in copertina

Torna su
CesenaToday è in caricamento