Picchiata e rapinata in strada in tarda serata: il bandito fugge con una borsa

Il caso è stato segnalato alle forze dell'ordine, che hanno avviato le indagini del caso.

Picchiata e rapinata in strada. E' quanto accaduto sabato sera in via Togliatti, zona Poste, a Savignano sul Rubicone, ad una donna. E' il fratello della vittima ad aver raccontato l'episodio, avvenuto poco dopo le 22, nella pagina Facebook "Sei di Savignano se...": "Mia sorella è stata aggredita e buttata a terra mentre era in bici". Il familiare precisa inoltre che "dopo alcuni pugni" è stata "obbligata a consegnare la borsa che non conteneva nulla, solo un vecchio cellulare". Secondo la testimonianza ad agire sarebbe stato un "extracomunitario sui 45-50 anni". Nell'aggressione la vittima ha riportato "ecchimosi ad un ginocchio e diverse botte ad una spalla". Il caso è stato segnalato alle forze dell'ordine, che hanno avviato le indagini del caso.

Il sindaco

Sulla questione è intervenuto anche il sindaco Filippo Giovannini, che ha condannato l'episodio ad opera di un "criminale vigliacco". "Questi sono episodi che per Savignano e la nostra comunità fanno male, ci fanno arrabbiare e ci fanno avvertire un senso di insicurezza - evidenzia il primo cittadino -. Ma non dobbiamo farci intimorire". Giovannini ha sentito telefonicamente la vittima, portandole "le scuse come amministrazione e come sindaco. La sicurezza è un diritto di tutto e il mio dovere è quello di farla rispettare e di farla sentire come elemento fondante a tutti i savignanesi". La donna, ha aggiunto il sindaco, "non è gravi condizioni, è un po' contusa, ma si sta riprendendo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giovannini ha rimarcato che "abbiamo il dovere di continuare nell'opera che abbiamo mezzo in campo in questi quattro anni e mezzo. Abbiamo investito più di 100mila euro in un sistema di videosorveglianza molto moderno, il controllo di vicinato ha superato le quindici unità, le Unità Antidegrado della Polizia Municipale sta ottenendo risultati importanti nell'ambito della lotta alla criminalità e l'operato con i Carabinieri e le altre forze dell'ordine sta dando ottimi risultati. Ma evidentemente non basta". Lunedì, ha annunciato il sindaco, è previsto un incontro col comandante della Municipale Alessandro Scarpellini e col maresciallo dell'Arma, Salvatore Pagano, comandante della stazione di Savignano, "per mettere in campo ulteriori azioni, come servizi notturni, incrementare telecamere e altre soluzioni". "Non vogliamo chi non rispetta le regole. Savignano non è un paese per delinquenti", ha concluso Giovannini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tragico incidente in bici, è morto dopo due giorni di agonia l'agente di Polizia

  • Tragedia sulla spiaggia di Cesenatico, trovata riversa nell'acqua: muore l'anziana turista

  • Cesenatico, dalle spiagge libere alle aree polifunzionali: ecco l'ordinanza balneare anti-Covid

  • Fischietti di San Giovanni e mazzetti di lavanda, sarà una festa sobria ma ci sarà

  • Coronavirus, un nuovo caso di positività: quelli totali da inizio emergenza sono 783

  • Addio a Tinin Mantegazza, "Cesenatico perde un artista e un creativo incredibile"

Torna su
CesenaToday è in caricamento