Sani stili di vita per prevenire le malattie: presentato "Il Passaporto della Salute"

Il dottor Sisto Lami ha portato la sua testimonianza in rappresentanza dei medici di base

Presentazione ufficiale a Villa Torlonia per il progetto “Il Passaporto della Salute”, l’innovativo strumento pensato per migliorare il benessere e lo stile di vita dei cittadini, attraverso l’applicazione gratuita “S2A Lifestyle”. Il sindaco di San Mauro Pascoli Luciana Garbuglia ha illustrato le motivazioni che hanno portato il Comune ad essere il primo ad aderire in via sperimentale al progetto, che si rivolge per il momento, a tutti i cittadini residenti nel Comune di San Mauro Pascoli, di età compresa tra i 37e i 67 anni.

Luciano Natali e Francesco Polini di S2A, il Consorzio che ha realizzato il Passaporto della Salute insieme all’Università di Bologna, l’Università di Ferrara e Irst di Meldola) hanno spiegato le origini e gli obiettivi del progetto e illustrato tutte le modalità del percorso e del funzionamento della App. Con il passaporto della Salute il cittadino può valutare complessivamente il benessere del proprio corpo, mettere a fuoco i punti di fragilità per intervenire con uno stile di vita sano e prevenire l’insorgenza di malattie cardiovascolari, alterazioni metaboliche e patologie tumorali. Il dottor Sisto Lami ha portato la sua testimonianza in rappresentanza dei medici di base che avranno un ruolo molto importante e accompagneranno il cittadino nel percorso. 

Per ottenere il Passaporto della Salute il cittadino, che vorrà aderire gratuitamente, dovrà infatti recarsi dal proprio medico di base o presso l’ambulatorio dedicato al progetto e attivo tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 18 alle 19. Qui riceverà tutte le informazioni e la prescrizione necessaria ad effettuare gratuitamente un esame del sangue presso il punto prelievi Ausl più vicino. Poi dovrà recarsi al Poliambulatorio Obiettivo Benessere di via Mulino 12 a San Mauro Pascoli e completare la valutazione con semplici test fisici e alcune misure del corpo (altezza, peso, circonferenza vita e fianchi, pressione arteriosa e tre semplici test fisici).

Infine scaricare l’app 2S2A” Lifestyle” e seguire la procedura per creare il profilo e compilare il questionario sullo stile di vita.  Una volta terminata la visita di valutazione, con l’aiuto degli operatori di Obiettivo Benessere, verranno inseriti i parametri sul proprio profilo e il Passaporto della Salute sarà completo. Sul cellulare si riceveranno consigli mirati su come mantenere e migliorare il proprio benessere. Nel banchetto informativo allestito nella Sala e gestito dagli operatori di Obiettivo Benessere molti cittadini presenti hanno colto l’occasione e cominciato l’iter del percorso. 

Potrebbe interessarti

  • Formiche in casa? Ecco come tenerle lontane

  • Due soluzioni per avere sopracciglia perfette

  • Invitata al matrimonio estivo? Ecco i consigli sull'abbigliamento ideale

  • Non solo Malatestiana: tutte le biblioteche di Cesena

I più letti della settimana

  • Alta concentrazione di batteri in acqua, scatta il divieto di balneazione

  • Trenta pecore sbranate dai lupi: "Abbiamo paura anche per la nostra sicurezza"

  • Camion a rimorchio si ribalta: "Ennesimo incidente, strada stretta e pericolosa"

  • Violento scontro auto-moto sulla via Emilia: padre e figlio finiscono a terra

  • Tenta di rubare un televisore, arrestato nel parcheggio: scatta anche la sospensione del reddito di cittadinanza

  • Ciclista investito, corsa in ospedale con un codice di massima gravità

Torna su
CesenaToday è in caricamento