San Giuseppe, don Mirco: "Dramma di funerali non svolti, desiderio di accendere il fuoco anche da soli"

Il parroco: "L’altro giorno ho pianto davanti al corpo morto di una mia parrocchiana. Senza esequie e senza pianto di tanti"

Oggi si festeggia San Giuseppe, il protettore di tutti i papà del mondo, oggi che è 19 marzo ed la festa del Papà. Può essere il momento giusto per una preghiera visto che San Giuseppe è anche il protettore dei lavoratori e dei moribondi, categorie particolarmente colpite dal virus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Senza Dio ci illudiamo di  farcela - scrive don Mirco Bianchi - parroco di Gatteo e Villamarina - l’altro giorno ho pianto davanti al corpo morto di una mia parrocchiana. Senza esequie e senza pianto di tanti. Col dolore nel cuore e nello sguardo per una sepoltura inconsueta. Eppure altre comunita già sono immerse nel dramma di funerali non svolti e di lacrime censurate. Uno sguardo ed una preghiera che nasce da antico tempo. Questa sera vigilia di San Giuseppe.  Per tanti una sera come le altre, per molti una sera di dramma nella paura. Per pochi di noi, aggrappati alla fede nel Risorto, il desiderio di accendere anche da soli il fuoco in onore del Santo Patrono della Chiesa Universale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Il bar è in regola ma la segnalazione per l'allargamento fa infuriare i titolari: "Ci fermiamo"

  • Dopo il lockdown il bar non riapre più: "A queste condizioni non possiamo andare avanti"

  • In funzione da lunedì, ecco dove saranno i 3 T-Red: "Per ridurre gli incidenti negli incroci pericolosi"

  • Drammatico schianto nella notte sull'A14: perde la vita un cinquantenne

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

Torna su
CesenaToday è in caricamento