Salta la fila, urta una bimba e lo insulta. Scoppia la lite con ceffone

Tutto ha avuto inizio quando un cesenate aveva scavalcato la fila, urtando la figlioletta di un cittadino pugliese

Si è reso necessario l'intervento degli agenti del Posto di Polizia di Cesenatico, al comando del sostituto commissario Giovanni Neri, per spegnere una lite nata per futili motivi. Il fatto è avvenuto venerdì pomeriggio davanti all'ingresso del parco acquatico cesenaticense. Tutto ha avuto inizio quando un cesenate aveva scavalcato la fila, urtando la figlioletta di un cittadino pugliese. Quest'ultimo, vedendo che l'uomo non ha chiesto scusa, l'ha apostrafato cn alcune frasi.

Il romagnolo per tutta risposta l'ha invitato a "parlare in italiano", definendolo "terrone". La reazione del pugliese si è materializzata con un ceffone al cesenate. E' stato quest'ultimo a chiedere l'intervento della Polizia. Gli operatori hanno portato la situazione alla calma, informando loro su come presentare un eventuale denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel mondo dell'imprenditoria romagnola: si è spento il re degli arredamenti, Mario Gardini

  • Dall'Olanda a Cesena per amore, dopo il bar in centro tenta il bis con il figlio

  • Trasporto pubblico locale, sciopero di 24 ore del personale di Start Romagna

  • Passato di mamma in figlia, il negozio chiude dopo 59 anni: "Mi dispiace per le mie clienti"

  • Con la mountain bike cade per 30 metri in un canalone: il Soccorso Alpino interviene con l'elicottero

  • Resta impigliato nel macchinario che lo solleva da terra: grave un operaio

Torna su
CesenaToday è in caricamento