Dalle vecchie scarpe nascono parchi gioco per i bambini terremotati

Il progetto è finalista per il premio alle migliori azioni proposte in occasione della Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti

Tutela dell’ambiente e solidarietà vanno di pari passo con il progetto “Le tue scarpe al centro”, appena partito a Cesena e in altri 48 Comuni emiliano romagnoli dietro impulso della Regione Emilia-Romagna, dei Centri di Educazione alla Sostenibilità e di Arpae. Sviluppata a livello locale dal Comune di Cesena in collaborazione con Hera, l’iniziativa ha un obiettivo tanto semplice quanto ambizioso: utilizzare le vecchie scarpe da ginnastica (ma anche le infradito e qualsiasi altra calzatura con la suola di gomma) ormai inservibili per realizzare un morbido granulato, adatto a creare la pavimentazione anti trauma per i parchi gioco.

Già decisa la destinazione di almeno uno di questi speciali ‘tappeti’, che sarà donato ai bambini di Amandola, comune marchigiano colpito dal sisma del 2016. A Cesena le scarpe vengono raccolte presso le stazioni ecologiche di via Spinelli e di via Romea, dove sono stati installati appositi contenitori, che rimarranno a disposizione per i prossimi  tre mesi. Nel frattempo, è partita anche una campagna di sensibilizzazione rivolta ai negozi di calzature sportive e ai mercatini dell’usato, per informare i loro clienti di questa possibilità per le loro scarpe ormai inutilizzabili.

"Abbiamo aderito con entusiasmo a questo progetto - riferiscono il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore alle Politiche Ambientali Francesca Lucchi - perché, oltre ad avere uno scopo benefico, rappresenta un esempio perfetto di economia circolare: le vecchie scarpe, anziché essere trattate come rifiuti da smaltire (con tutti i costi economici e ambientali facilmente immaginabili), trovano una nuova vita trasformandosi in qualcosa di nuovo e di utile e diventando così una risorsa, anziché un costo. E’ la stessa filosofia che ci ha spinto a impegnarci per far crescere la raccolta differenziata nel nostro territorio, promuovendo la riduzione, il riciclo, il riuso dei rifiuti come pratiche virtuose a vantaggio dell’ambiente in cui viviamo”.

“Naturalmente, tutti son invitati a partecipare al progetto “Le tue scarpe al centro” – aggiungono il sindaco Lucchi e l’assessore Lucchi -, ma crediamo che un contributo importante potrà arrivare dai più giovani, non solo perché le scarpe da ginnastica sono un elemento immancabile nel loro abbigliamento, ma anche perché i ragazzi spesso si rivelano più attenti degli adulti sui temi della sostenibilità. Siamo certi che anche in questo caso daranno il buon esempio”. Il progetto è finalista per il premio alle migliori azioni proposte in occasione della Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti. La cerimonia di premiazione si terrà a Catania il prossimo 13 aprile.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolta mentre passeggia col figlio a bordo strada: muore una donna

  • La storia e i ricordi per i 50 anni di Amadori, maxi festa con 5mila dipendenti da tutta Italia

  • Violento schianto auto-scooter sulla via Emilia: grave una donna sbalzata contro il parabrezza

  • Ospedale Bufalini, nuovo riconoscimento internazionale per la Neurochirurgia

  • Cesenatico, caccia all'affare: il Comune mette all'asta quattro case

  • Dopo decenni da dipendente Ombretta si mette in proprio, ecco "La Sarta"

Torna su
CesenaToday è in caricamento