Gambettola, inaugurato il “nuovo” centro riqualificato: "Obiettivo raggiunto"

L’intervento, progettato dallo studio di architettura di Montiano, Laprimastanza ed eseguito dalla ditta La Due Bici di San Sepolcro, ha comportato un investimento di 350 mila euro.

Sabato mattina si è tenuta l’inaugurazione dei lavori di riqualificazione del centro urbano di Gambettola nel tratto compreso fra la Chiesa parrocchiale e via Buozzi. Si è aggiunto così un nuovo tassello al progetto di riqualificazione del centro urbano di Gambettola, adesso interamente rinnovato nel tratto compreso fra la piazza del Comune e il ponte sul torrente Rigossa. L’intervento, progettato dallo studio di architettura di Montiano, Laprimastanza ed eseguito dalla ditta La Due Bici di San Sepolcro, ha comportato un investimento di 350 mila euro.

La Regione Emilia–Romagna è intervenuta con un contributo di 130 mila euro in virtù della Legge Regionale 41. "Ci eravamo presi l’impegno - dichiara il sindaco Roberto Sanulli - di completare, nel corso di questo mandato, la riqualificazione del centro lungo corso Mazzini e via Pascucci. L’obiettivo è stato raggiunto dando continuità alle scelte progettuali che avevano caratterizzato il 1° stralcio: mantenere la fruibilità del centro ampliando gli spazi pedonali e di socializzazione dando priorità alla sicurezza degli utenti più deboli, eliminazione delle barriere architettoniche, rinnovo dell’arredo urbano e dell’illuminazione pubblica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Un ringraziamento a tutti coloro che ci hanno permesso di concludere i lavori nei tempi previsti senza interferire con le principali manifestazioni cittadine (Carnevale e Mostrascambio) e garantendo sempre l’accesso al centro cittadino. Adesso dobbiamo mantenere il nostro centro commerciale naturale bello e decoroso, dove sia invitante passeggiare per lo shopping, fermarsi e socializzare - conclude -. In un’ottica di collaborazione pubblico/privato, dobbiamo animarlo e garantirne l’attrattività favorendo la presenza di negozi che, oltre a garantire un’offerta commerciale di qualità, contribuiscono a mantenerlo vivo e dinamico assicurando un presidio sociale molto importante per la nostra comunità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tragico incidente in bici, è morto dopo due giorni di agonia l'agente di Polizia

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Tragedia sulla spiaggia di Cesenatico, trovata riversa nell'acqua: muore l'anziana turista

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

  • Agro-alimentare, il Gruppo Amadori cede Fattoria Apulia: l'operazione 

  • Cesenatico, dalle spiagge libere alle aree polifunzionali: ecco l'ordinanza balneare anti-Covid

Torna su
CesenaToday è in caricamento