mercoledì, 23 aprile 13℃

Tenta una rapina in una pizzeria con un' "arma impropria"

Per la modalità e l'oggetto usato sembra il gesto di un disperato. Un fermato dai carabinieri in zona stadio. Si tratta di campano di 34 anni, senza lavoro e senza soldi

Alessandro Mazza21 ottobre 2011

“Stendetevi tutti a terra e tu dammi i soldi della cassa”. Questa l’esclamazione di un uomo che, venerdì sera sulle ore 21 circa, ha tentato una rapina da Luka’s Pizza. Il locale è su Viale Marconi in una zona molto trafficata. Secondo le descrizioni dei testimoni, si tratta di un uomo sui 40 vestito con abiti da lavoro, un giubbotto e un cappello per coprirsi, in parte, il volto. Ha fatto 'irruzione' nella pizzeria ma da subito si è capito che non ci sapeva fare.

Tanto che c'è chi gli ha risposto: "Se mi stendo come faccio a darti i soldi?". Si è spostato vicino alla cassa e ha minacciato con una cazzuola la cassiera. Ma l'intervento di un ragazzo di appena venti anni ha distolto la sua attenzione dalla ragazza e in due lo hanno condotto fuori dal locale sventolando un mattarello. Dopodichè lo hanno chiuso fuori. ha sbattuto un po' di volte l'arnese contro la vetrina ma poi si è dato alla fuga a mani vuote.

Annuncio promozionale

Ne locale erano in sei tra cui un cliente che ha assistito impassibile alla scena gustandosi la sua pizza seduto in uno dei tavolini del locale. Nell'arco di venti minuti circa i militari hanno fermato un uomo nei pressi dello stadio, sono in corso le operazioni di riconoscimento. Secondo alcuni testimoni i carabinieri, che si sono alternati alla polizia, lo avrebbero pescato fuori da uno dei condominii di via Plauto in cui l'uomo si era cambiato gli abiti. Si tratta di un 34enne campano, disoccupato e senza soldi. Ora è in carcere a Forlì a disposizione del pm Bartolozzi.

Fiorenzuola
rapine

Commenti