Rapina e spari in fiera, le indagini ripartono dalle telecamere

Partono le indagini dopo il terrore e gli spari di domenica sera in fiera a Pievesestina. I carabinieri della compagnia di Cesena hanno raccolto, infatti, i primi elementi utili alle indagini per trovare i rapinatori che hanno assalito un portavalori che trasportava gioielli

Partono le indagini dopo il terrore e gli spari di domenica sera in fiera a Pievesestina. I carabinieri della compagnia di Cesena hanno raccolto, infatti, i primi elementi utili alle indagini per trovare i rapinatori che hanno assalito un portavalori che trasportava gioielli. Proprio l’imprevista resistenza della guardia giurata avrebbe indotto in errori e ad una precipitosa fuga i malviventi, che potrebbero aver compiuto passi falsi. La zona e le principali vie di fuga sono dotate di telecamere di videosorveglianza.

Queste immagini potrebbero aver quindi immortalato il transito della vettura ricercata, che non è stata poi ritrovata abbandonata nelle vicinanze e quindi è stata utilizzata dai banditi per scappare. Da definire il valore esatto della refurtiva, tra l’altro, dal momento che parte dei preziosi sono andati dispersi e che mischiati ai gioielli c’era anche bigiotteria e piccoli oggetti antichi. In totale, tuttavia, nella busta contesa tra rapinatori e guardia giurata c’erano circa 80mila euro di valori vari, in buona parte “salvati” dalla resistenza del vigilante.

L’assalto è avvenuto nella prima serata di domenica nel parcheggio della fiera di Pievesestina, dove questo fine settimana si è svolta "C'era una volta l'antiquariato". Tutto ha avuto inizio poco prima delle 19, quando una guardia giurata ha portato via un carico di gioielli di un espositore dell'Aquila. Recuperato il plico si è ritrovato con l'auto blindata con la gomma forata. Dopo aver sostituito il pneumatico forato, è salito nella vettura per ripartire. A quel punto sono entrati in azione i malviventi. Erano due.

Un individuo, col volto scoperto, ha cercato di strappare il pacco contenente i preziosi. Alcuni sono caduti, altri sono finiti nelle mani del bandito. Quest'ultimo si è dileguato di corsa in direzione di una "Giulietta", a bordo della quale vi era il complice che lo attendeva. Il vigilante ha esploso alcuni colpi di pistola e anche dall'arma dei banditi sono partiti dei colpi, più di 10 in tutto. Il tutto mentre i visitatori stavano abbandonando la fiera. Nessuno è rimasto ferito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel mondo dell'imprenditoria romagnola: si è spento il re degli arredamenti, Mario Gardini

  • Dall'Olanda a Cesena per amore, dopo il bar in centro tenta il bis con il figlio

  • Trasporto pubblico locale, sciopero di 24 ore del personale di Start Romagna

  • Passato di mamma in figlia, il negozio chiude dopo 59 anni: "Mi dispiace per le mie clienti"

  • La stradina di campagna è stretta, il camion resta 'incagliato': arriva la Polizia Locale

  • Con la mountain bike cade per 30 metri in un canalone: il Soccorso Alpino interviene con l'elicottero

Torna su
CesenaToday è in caricamento