"Il Pesce fa Festa" punta sulla raccolta differenziata: maxi multa per chi sgarra

Il Comune di Cesenatico, come per lo scorso anno, ha introdotto questa novità in materia di ambiente che coinvolge tutte le attività di somministrazione che si trovano nell’area del centro storico

In occasione della manifestazione “il Pesce fa Festa”, che si terrà a Cesenatico dal primo al 4 novembre, il sindaco Matteo Gozzoli ha firmato l’ordinanza che dispone l’obbligo per tutti gli stand gastronomici e le attività di somministrazione di dotarsi di contenitori per la raccolta differenziata. Il Comune di Cesenatico, come per lo scorso anno, ha introdotto questa novità in materia di ambiente che coinvolge tutte le attività di somministrazione che si trovano nell’area del centro storico; disporre il giusto conferimento dei rifiuti in occasioni di importanti manifestazioni sul territorio è un’azione che si muove in un’ottica di educazione civica con l’obiettivo, altrettanto importante, di offrire a tutti i visitatori e cittadini di Cesenatico una passeggiata gradevole in luoghi puliti. 

"Un ambiente pulito è infatti da considerarsi un elemento qualitativo che aggiunge valore all’offerta turistica di una città che si presenta così, agli occhi dell’ospite, più accogliente e decorosa", viene sottolineato. Il provvedimento prevede infatti che per ogni attività dovranno essere presenti i contenitori delle 5 frazioni merceologiche:organico destinato agli scarti alimentari, frazione organica, carta/cartone, plastica, vetro, indifferenziato residuale.  Sarà a cura di ogni attività collocare i bidoni in posizione ben visibile e raggiungibile dai visitatori.

I rifiuti poi dovranno essere conferiti nei punti di raccolta già collocati all’interno di involucri protettivi monouso, con l’identificazione del produttore. L’ordinanza impone inoltre l’assoluto divieto di conferire i rifiuti ingombranti nei cestini porta rifiuti collocati sulle vie cittadine, di spostare i contenitori pubblici dalla loro collocazione di origine e di gettare rifiuti solidi o liquidi nelle acque superficiali e sotterranee. Tutti gli operatori di commercio e sogggetti operanti in area pubblica (compresi le attività di vendita ambulante) dovranno provvedere a mantenere decoroso l’ambiente che li circonda, comprese aiuole e marciapiedi. È fondamentale, infatti, che vengano mantenuti in condizione di decoro gli spazi in uso ad ogni operatore economico. Saranno disposti controlli a campione sia lungo le strade e le piazze in cui si svolgerà la manifestazione, che presso i punti di raccolta dedicati e nelle isole ecologiche limitrofe. Le violazioni a tale provvedimento sono perseguite a norma di legge con sanzioni con sanzioni da 300 a 3mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La notte trasgressiva a tre col transessuale finisce a sassate: nei guai coppia di fidanzati

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

Torna su
CesenaToday è in caricamento