Il consigliere Faedi pagherà a rate la bolletta Tim da 22mila euro

Il periodo in esame va da giugno 2010 a settembre 2011 e riguarda l'utilizzo della chiavetta internet che l'ente pubblico gli ha concesso in dotazione

Finale con risvolti inaspettati per il braccio di ferro che vede opposti il consigliere provinciale Giorgio Faedi, ex sindaco di Montiano, e la Provincia. Faedi, ex Pd ora esponente in solitaria del gruppo misto, pagherà i 22mila euro anticipati dall'ente pubblico per coprire le spese che la Tim gli ha fatturato. Il periodo in esame va da giugno 2010 a settembre 2011 e riguarda l'utilizzo della chiavetta internet che l'ente pubblico gli ha concesso in dotazione.

Dopo una lunga fase di impasse in cui i veri protagonisti sono stati gli avvocati delle rispettive parti, recentemente l'assessore al bilancio Brunelli ha intrattenuto con il consigliere Faedi una trattativa privata di cui non è dato sapere il contenuto. Ad ogni modo ha prodotto una fumata bianca. Faedi ha accettato le condizioni proposte e si è impegnato a pagare l'importo dovuto in ventiquattro mesi come previsto dal regolamento.

Inoltre la provincia insieme al consigliere, farà ricorso al Corecom (autorità per le garanzie nelle comunicazioni) contro la Telecom per verificare se l'importo esorbitante sia dovuto a un malfunzionamento della rete o a un effettivo utilizzo della chiavetta internet. Ora la materia aspetta il passaggio in Giunta per essere scritta nel dettaglio in tutti i suoi punti, operazione che dovrebbe avvenire intorno ai primi di luglio

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, proprio per evitare che altri casi simili succedano, con le conseguenze che ne derivano, la provincia ha imposto un blocco al traffico di tutte le chiavette internet date in dotazione ai consiglieri. Una volta raggiunto il limite massimo di traffico, dieci giga mensili, non si potrà sforare. Questa operazione non solo è gratuita, ma è prevista da una delibera dell'Agcom (326/10CONS) del primo luglio del 2010.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tragico incidente in bici, è morto dopo due giorni di agonia l'agente di Polizia

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Tragedia sulla spiaggia di Cesenatico, trovata riversa nell'acqua: muore l'anziana turista

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

  • Agro-alimentare, il Gruppo Amadori cede Fattoria Apulia: l'operazione 

  • Cesenatico, dalle spiagge libere alle aree polifunzionali: ecco l'ordinanza balneare anti-Covid

Torna su
CesenaToday è in caricamento