Fusione dei comuni montani: si presenta il progetto ai cittadini

L’Unione Valle Savio, infatti, quale ente capofila, in nome e per conto dei Comuni di Bagno di Romagna, Verghereto, Sarsina e Mercato Saraceno, ha commissionato nel corso del 2016 uno specifico incarico per lo sviluppo di un’ipotesi di fusione

Il contesto dell’Unione dei Comuni Valle Savio sarà da cornice dell’incontro pubblico che si terrà lunedì sera, alle 20.30, nella sede secondaria dell’Unione stessa a Palazzo Pesarini a San Piero, avente ad oggetto la presentazione e la condivisione del progetto di fusione dei Comuni del sub-ambito montano. L’Unione Valle Savio, infatti, quale ente capofila, in nome e per conto dei Comuni di Bagno di Romagna, Verghereto, Sarsina e Mercato Saraceno, ha commissionato nel corso del 2016 uno specifico incarico per lo sviluppo di un’ipotesi di fusione, a norma di quanto previsto dalle disposizioni che regolano la materia. Ne è derivata la disponibilità in capo all’Unione di uno Studio di fattibilità per la fusione dei Comuni del sub-ambito montano facenti parte dell’Unione che definisce le opportunità e le ipotesi di organizzazione per le eventuali fusioni.

"Al fine di finalizzare lo studio commissionato e di condividerne le analisi prospettiche - comunica il vice presidente dell’Unione Marco Baccini - abbiamo ritenuto opportuno organizzare un incontro pubblico di presentazione dello studio commissionato, al quale sono stati invitati tutti i membri dei Consigli Comunali dei Comuni del sub-ambito, con la presenza dell’Assessore al Bilancio, riordino istituzionale, risorse umane e pari opportunità della Regione Emilia-Romagna Emma Petitti. Certamente l’incontro non vuole tradursi in una superficiale presa di posizione sull’eventuale ipotesi di fusione stile “fusione si, fusione no”, ma lo scopo è quello di prendere in esame il contesto analizzato e le ipotesi indicate dallo studio per analizzare quelli che potrebbero essere gli sviluppi strategici che i Comuni del sub-ambito potrebbero condividere e mettere in pratica fin da subito, con lo scopo di creare efficienze organizzative e migliorare i servizi per le comunità amministrate".

“Siamo infatti consapevoli che il contesto del sub-ambito montano dell’Unione, di cui fanno parte i Comuni di Bagno di Romagna, Verghereto, Sarsina e Mercato Saraceno debba essere rafforzato, condividendo esigenze e problematiche omogenee. In questa ottica, lo studio relativo alle ipotesi di fusione, oltre a focalizzare l’attenzione sul tema delle fusioni, è utile in primo luogo a far emergere quelle che potrebbero essere ipotesi organizzative intermedie tali da creare maggiori efficienze e utilità amministrative - conclude Baccini -. Proprio per questo, riteniamo importante la condivisione dello Studio e l’analisi delle prospettive che fa emergere con i rappresentanti delle forze politiche dei Comuni, ma anche con le Associazioni di categoria e le rappresentanze degli interessi sociali ed economici del territorio”.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in campagna, finisce sotto le ruote del trattore: muore un agricoltore

  • Rientra a casa e trova il rapinatore col coltello: "Io e te andiamo a prelevare". Lo salva il vigilante

  • Ladri scatenati nella notte, le telecamere riprendono la 'banda' dei camioncini da lavoro

  • Le temperature calano a picco: in arrivo vento e temporali: l'allerta meteo

  • Camion in fiamme sulla E45, domato l'incendio: strada chiusa in direzione sud

  • Temporali violenti nella notte, il fulmine sfiora la casa: "Spavento e danni nella mia camera"

Torna su
CesenaToday è in caricamento