Pmi-day, studenti in visita alle aziende del territorio per conoscere in concreto il lavoro

Anche nel territorio cesenate si è svolta la nona Giornata Nazionale delle Piccole e Medie Imprese (Pmi day), l'appuntamento organizzato da Confindustria Forlì-Cesena

Anche nel territorio cesenate si è svolta la nona Giornata Nazionale delle Piccole e Medie Imprese (Pmi day), l'appuntamento organizzato da Confindustria Forlì-Cesena in collaborazione con Piccola Industria Confindustria per far conoscere alle nuove generazioni il mondo dell’impresa e le sue opportunità attraverso visite guidate nelle piccole e medie imprese associate. L’esperienza in azienda ha offerto agli studenti l’opportunità di vedere da vicino la realtà produttiva e di conoscere l’impegno e il talento che gli imprenditori e i loro collaboratori profondono nella realizzazione di prodotti e servizi, i risultati raggiunti e i progetti futuri.

In totale 500 studenti di Istituti tecnici e Licei di Forlì-Cesena e 18 aziende sono stati protagonisti del PMI Day. Con loro anche docenti, istituzioni scolastiche, amministratori locali e giornalisti. “Vogliamo trasmettere ai ragazzi la nostra passione e la nostra identità, raccontare la storia delle nostre imprese e i loro cambiamenti, perché questi ragazzi, oggi studenti, saranno le risorse delle imprese nel futuro e protagonisti del mondo del lavoro tra qualche anno”  dichiara Andrea Maremonti, neo Presidente di Confindustria Forlì-Cesena e imprenditore di Alea Fashion Industries.

VIDEO - Studenti in visita alla Carpigiani

Hanno aperto le porte dell'azienda la Righi Elettroservizi di Mercato Saraceno, agli studenti di elettrotecnica dell'Itis Pascal-Comandini di Cesena, la Oikos Srl di Gatteo agli studenti dell'Istituto Garibaldi – Da Vinci, indirizzo costruzioni, la Furuno Italia di Gatteo agli studenti di elettronica dell'Itis, la Alea Fashion Industries di Savignano agli studenti dell'istituto Saffi-Alberti di Forlì, indirizzo moda, la MWM SRL di Cesena all'Istituto tecnico aeronautico e logistica di Forlì, la Next Energia all'Itis Pascal di Cesena, indirizzo elettrico.

L’iniziativa, lanciata nel 2010, vede ogni anno le piccole e medie imprese di tutta Italia aprire le porte dei propri stabilimenti a studenti, insegnanti, enti locali e stampa. Anche quest’anno, a livello nazionale, saranno più di 1.100 le aziende coinvolte e circa 42mila i protagonisti delle visite e degli incontri dedicati a studenti e insegnanti delle scuole medie e superiori, ma aperti anche ad amministratori locali e giornalisti. L’obiettivo è quello di raccontare le imprese, il loro ruolo produttivo e sociale, mostrare come nasce un prodotto o un servizio, come un’idea si trasforma in progetto e la passione in risultato. Quest’anno l’iniziativa ha voluto porre l’attenzione su due temi, quello del contrasto alla contraffazione, tematica di grande rilevanza per il nostro sistema produttivo e per il Paese,  a cui si aggiunge il cosidetto "Italian sounding" e di tutela della proprietà intellettuale, sempre più centrale nel dibattito sulla crescita economica e sull’occupazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si è parlato, inoltre, di cultura della prevenzione e di resilienza attraverso il Programma Gestione Emergenze (PGE). Questo progetto, nato su iniziativa di Piccola Industria, è diventato un vero e proprio progetto nazionale consolidato dalla sinergia con la Protezione Civile. Il suo scopo principale è la pianificazione, il coordinamento e il controllo delle attività di sostegno a favore di imprese e popolazione, in caso di emergenza.  Per gli imprenditori il "Pmi day" rappresenta il momento per condividere con i giovani il loro impegno a favore della diffusione della cultura d’impresa in relazione alle diverse tematiche su cui tale impegno si declina. Complessivamente hanno aderito 18 aziende, che hanno aperto le porte a circa 500 studenti delle scuole superiori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tragedia sullo scooter, riconosciute le salme di Donato e Asia: si cerca un testimone oculare

  • Drammatico scontro tra uno scooter e un camion, perdono la vita padre e figlia

  • La tragedia sullo scooter, l'amore per la figlia e la passione per il Maggiolino: "Donato era solare e allegro"

  • Violento scontro all'incrocio tra auto e moto, il motociclista è in Rianimazione

  • Il 15enne positivo al virus, l'ansia serpeggia in città: partita la prima tranche di tamponi

  • Il 15enne positivo al virus, Spiaggia 23: "I dipendenti tutti negativi, trattati come appestati"

Torna su
CesenaToday è in caricamento