Pensionati, "Venti truffe al mese": l'allarme dei Carabinieri al convegno di Confcommercio

L'allarme del Comandante Fabio Di Benedetto, che ha illustrato le truffe più diffuse: "Fenomeno purtroppo in crescita"

"Una ventina di truffe in media al mese agli anziani nel nostro territorio, fenomeno purtroppo in crescita". Il dato è stato comunicato da Fabio Di Benedetto, comandante  della Compagnia dei carabinieri di Cesena tra i relatori del primo di un trittico di seminari promossi da  50&Più, l'associazione over 50 Confcommercio di Forlì-Cesena che tutela i commercianti pensionati, Confcommercio cesenate e Idea Comunicazione progetto di Barbara Riva, sociologa ed esperta sui temi della sicurezza e legalità.

 Il presidente di Confcommercio cesenate  Augusto Patrignani, ha aperto gli interventi rimarcando la centralità della questione sicurezza in tutte le sue sfacettature, anche quella delle truffe e dei raggiri a carico degli anziani;  Roberto Vignatelli, presidente 50&Più Caaf ha illustrato il progetto del mese dedicato alla sicurezza degli anziani che riprenderà a settembre e  Rosario Iaria, consigliere Fenacom territoriale, ha tratto le conclusioni.

Come sottolineato da Di Benedetto "Una delle truffe che pare andare per la maggiore è la telefonata a casa dell'anziana/o anziano di turno per informare che il figlio ha provocato un incidente e si trova in stato di fermo in caserma e bisogna pagare mille euro per farlo uscire,  con falso avvocato che si presenta a domicilio a ritirare il danaro.  Un'altra truffa verificatasi ad esempio a Macerone e Borello vede gli autori presentarsi a casa (mai far entrare in casa sconosciuti!) dicendo che le banconote della pensione ritirata il giorno stesso erano di una partita falsa e chiedendo la consegna per il cambio con quelle giuste. Una terza: finti tecnici di Hera si presentano per interventi a domicilio e chiedono che banconote e oro, che potrebbero essere danneggiati da un prodotto da utilizzare, vengano messi n frigo. Ma il campionario è ben più vasto".

Il comandante dei carabinieri ha raccomandato all'auditorio di ricorrere all'accredito della pensione evitando il prelievo dei contanti e i suoi collaboratori hanno distribuito un prezioso vademecum sui comportamenti da adottare per non cadere nella rete degli truffatori, con le indicazioni necessarie per denunciare questi eventi criminosi, anche tramite il 112, alle forze dell'ordine.

“Il progetto del mese di prevenzione proseguirà a settembre  – hanno informato l'esperta Barbara Riva che ha tratteggiato anche una interessante analisi del profilo psicologico dei truffati e il presidente 50& Più Vignatell i-. Il secondo seminario sarà dedicato alla distrazioni pericolose per gli utenti della strada, il terzo a come muoversi nel traffico urbano, sempre più caotico e complesso, con suggerimenti ai nonni su come spiegare ai nipotini le regole della strada".
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impressionante salto di carreggiata per un Tir in autostrada: brividi, feriti e code in A14

  • Tragedia sfiorata in A14, scoppia il pneumatico del Tir: miracolato il camionista

  • Porta un "Oktoberfest" a Cesena, dopo tanta 'cultura' in giro per l'Europa apre la birreria

  • Superenalotto, la fortuna continua a baciare Savignano. Sfiorato il colpo milionario

  • Per chi culla il sogno di comprare casa, la banca apre le porte col "Mutuo Day"

  • Ubriaco al volante va prendere il figlio a scuola, denuncia e ritiro della patente

Torna su
CesenaToday è in caricamento