Nuovo consiglio per l’Associazione Amici della Biblioteca Malatestiana

Numerose le attività e l’attenzione che l’Associazione ha dedicato alla scuola: il concorso” La Malatestiana fra spazio e tempo” rivolta alle Scuole Medie di primo grado

Nuovo consiglio per l’Associazione Amici della Biblioteca Malatestiana. La nuova compagine si è arricchita della presenza di quattro nuove presenze, ossia Daniele Gualdi, Paolo Montalti, Ada Grilli e Leonardo Modeo. Confermati Giordano Conti, Elide Giordani, Maria Luisa Pieri, Elda Salvetti, Maurizio Mastrandrea. L’assemblea dei soci (che attualmente sono 165) ha eletto anche il collegio dei revisori dei conti: presidente Oreste Di Giacomo, revisori Ester Castagnoli ed Edgardo Biondi. Nell’ambito del consiglio sono state, poi, attribuite le deleghe: riconfermato alla presidenza Giordano Conti, alla vicepresidenza è stata designata Elide Giordani, segretario Maria Luisa Pieri, tesoriere Leonardo Modeo.

La chiusura del biennio e l’elezione del nuovo consiglio, che resterà in carico dal 2018 al 2020, è stata l’occasione per elencare le numerose attività che hanno animato il sodalizio dal 2016 al 2018. In questi due anni, grazie alle quote sociali (30 euro per i singoli, 25 per i soci in coppia), ad alcune iniziative promozionali e all’operazione editoriale-culturale rappresentata dall’antologia di racconti “Madri. Storie di figli”, l’Associazione ha potuto finanziare restauri ai codici di Malatesta Novello per 7.300 euro, a cui si sono aggiunti 3.100 euro per la catalogazione on line dei manoscritti della Biblioteca Piana. Hanno registrato infine adesione e soddisfazione le diverse iniziative realizzate per far conoscere la biblioteca e dibattere i temi più stimolanti relativi alla cultura. Tra queste ulteriori 9 conferenze della serie “Viaggio tra i tesori della Malatestiana” (sono 38 dall’inizio dell’attività dell’Associazione,  ha dato attuazione alla parte statutaria dell’Associazione in merito alla conoscenza della biblioteca e delle sue straordinarie potenzialità. Ha riportato in città personalità di grande spessore la rassegna “Andata e Ritorno. Studiosi romagnoli in Italia e nel mondo”. 

Numerose le attività e l’attenzione che l’Associazione ha dedicato alla scuola: il concorso” La Malatestiana fra spazio e tempo” rivolta alle Scuole Medie di primo grado che ha coinvolto circa 40 classi; il  progetto “Incontriamoli”, realizzato con la collaborazione del Comune e della Biblioteca, che  ha offerto agli Istituti Superiori la possibilità di presentare le eccellenze della propria produzione didattica ed ha portato in biblioteca circa 30 progetti. Sempre per gli Istituti superiori è stato proposto il concorso letterario “Bibliotechiamo” a cui è stato legato il ciclo di conferenze “ Brividi in biblioteca”. Partecipazioni anche per il programma dei viaggi culturali e della visita di altre biblioteche e bellissime città italiane: Parma, Mantova, Ferrara, il Senato a Roma. Anche la musica custodita in Malatestiana ha avuto attenzione attraverso la rassegna “Pievi sonore” con concerti vocali e strumentali e guide all’ascolto. Su queste direttive, e su molteplici altri temi, si sta muovendo l’attuale consiglio per il prossimo biennio. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere in avanzata decomposizione ritrovato in una scarpata stradale

  • Vaga seminuda per strada in stato confusionale, la Polizia Locale risolve il 'mistero'

  • Soccorso in stato di delirio, era in ospedale con la cocaina sotto la lingua: denunciato spacciatore

  • Una 'gincana' per entrare nella sala scommesse: "Legge pazzesca, l'alternativa è chiudere"

  • Travolta da un furgone mentre percorre in bici la via Emilia: ferita una donna

  • Cesenatico, ecco la nuova area del porto: "Puntiamo al rilancio della pesca"

Torna su
CesenaToday è in caricamento