La situazione neve a Bagno di Romagna: il pericolo restano i "ghiaccioli"

Il sindaco Marco Baccini ha fatto un sopralluogo del territorio, evidenziando che "la situazione generale, sia nei centri urbani che nelle periferie, è ben gestita dagli spalatori, che sono regolarmente impegnati nel lavoro di sgombero neve"

Anche a Bagno di Romagna la neve è caduta fitta e fine per tutta la giornata di giovedì. Il sindaco Marco Baccini ha fatto un sopralluogo del territorio, evidenziando che "la situazione generale, sia nei centri urbani che nelle periferie, è ben gestita dagli spalatori, che sono regolarmente impegnati nel lavoro di sgombero neve. Abbiamo avuto modo di richiedere qualche accorgimento in alcune zone e, grazie alla pronta segnalazione di un cittadino attento, abbiamo anche proceduto alla rimozione di un lampione sulla provinciale, che si stava staccando dalla struttura portante a causa del peso della neve e del ghiaccio della notte. La pronta segnalazione, rende a maggior ragione evidente come la partecipazione dei cittadini alla gestione della situazione generale, anche solo attraverso una semplice segnalazione, sia importantissima per la buona riuscita degli sforzi degli operatori e per la sicurezza della popolazione".

La maggior problematica resta quella dei ghiaccioli, che si formano nelle sporgenze dei tetti: "Sono un pericolo concreto per la popolazione, soprattutto con riguardo ai palazzi e alle case che si affacciano nelle strade pubbliche. Insieme ai Vigili del Fuoco ed alla Polizia Municipale stiamo continuando a sollecitare e coadiuvare i cittadini nella rimozione delle lastre di ghiaccio". Baccini segnala la necessità di "provvedere costantemente a tenere monitorati i tetti e, dove necessario, a procedere alla rimozione dei ghiaccioli in condizioni di sicurezza e che non ci siano persone o cose nelle vicinanze. Il consiglio è di contattare il 115".

Intanto sono iniziate le operazioni connesse all'allestimento dei seggi elettorali in vista delle votazioni di domenica, organizzando il lavoro degli operai, tra l'apertura e la pulizia dei varchi di ingresso dei seggi e le necessarie operazioni di pulizia dei centri urbani. Anche giovedì sono state monitorate le persone anziane e sole, per le quali continuano a non sussistere problematiche. I volontari della Protezione Civile Alto Savio anche giovedì sono stati impegnati nella distibuzione dei pasti ad alcuni di loro.

Baccini guarda alla nuova allerta meteo, che indica il rischio di gelicidio: "Consiglio di limitare qualsiasi spostamento, sia in auto che a piedi, rinviando eventuali spostamenti alla giornata di sabato, per la quale pare che la situazione meteorologica migliori. Dove sussiste la necessità di spostamenti sarà necessario adottare tutte le precauzioni del caso, munendosi delle attrezzature idonee ad affrontare in sicurezza gli spostamenti. Per gli spostamenti connessi a visite mediche non rinviabili o necessarie, il servizio ambulanza (telefono 118, 0547/352560) esegue gratuitamente i trasporti per tutte le persone paralizzate e impossibilitate a muoversi. Per tutti gli altri casi (es. persone che non paralizzate, ma impossibilitate a spostarsi autonomamente), il servizio può essere effettuato a pagamento dalla Misericordia di Alfero (tel. 328/8166308)". Le scuole resteranno chiuse anche venerdì, fermo restando una valutazione per la giornata di sabato.

Lo speciale neve e gelo

VIDEO - Bellissime scene col drone da Longiano 
Scuole chiuse anche venerdì
Nuova allerta: ora l'incubo è il gelicidio
Ospedale: aumentano le fratture
E45, blocco dei camion a Cesena
In montagna il pericolo sono i "ghiaccioli"
C'è chi ci scherza e crea un igloo
Contatori dell'acqua, oltre 200 interventi
L'agricoltura teme per gli alberi da frutto
I treni che circoleranno venerdì

Potrebbe interessarti

  • Borghi di Romagna: i 4 più belli

  • 13 utilizzi del bicarbonato di sodio che ancora non conoscete

  • Pesciolini della carta: cosa sono e come liberarsene

  • Meduse: verità e falsi miti su come rimediare alle loro punture

I più letti della settimana

  • Tragico incidente in via Dismano: quattro morti, tra loro due fratelli minori

  • Dopo la strage di via Dismano un altro dramma stradale: un morto e tre feriti in uno scontro frontale

  • "Riportata in vita dai medici col mio bimbo in grembo", la storia di Annalisa

  • Schianto alla rotonda, auto travolge un corridore: è grave. La Polizia Locale lancia un appello sui social

  • Scene da panico a Valverde: colpisce un taxi e due auto e prova a scappare, arrestato

  • In tanti in Piazza della Libertà per Scamarcio: "Onorato di essere qui"

Torna su
CesenaToday è in caricamento