Dagli esperti arriva il colpo di scena, non è una pantera: il mosaico cambierà nome

Il mosaico della pantera dovrà cambiare nome, perchè in realtà ad essere raffigurato è un orso

Foto Dalmo

Ormai è chiaro che non è più una pantera quella rappresentata nel mosaico rinvenuto durante gli scavi di Hera in via Strinati. Chiamato il mosaico della pantera, dovrà cambiare nome e chiamarsi "Mosaico dell'orso". Sì, perché di orso si tratta. L'animale che è rappresentato nella realizzazione artistica musica utilizzata dagli antichi romani (il periodo va dal IV al V secolo avanti Cristo) come pavimento di una stanza è un orso che rincorre un toro. Del toro si vede solo la coda lunga e le zampe diverse da quelle dell'orso.

La restaurazione è avvenuta grazie al lavoro di Cristina Leoni e Silvia Arlotti, restauratrici di Phoenix Archeologia di Bologna ed è stata fatta mantenendo la reale vicinanza a com'era il pavimento allora, con avvallamenti e piccole increspature.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Appuntamento per gli appassionati: il prezioso mosaico in vetrina

E' stata custodita ed esposta anche una porzione di terreno estratto da via Strinati per dimostrare, concretamente, come venivano fatti i mosaici a pavimento. Questa porzione, sottosopra, fa vedere il materiale di riuso (i laterizi vari, pezzi di coccio e altri scarti) usato per fare da base, poi uno strato di malta (ai giorni d'oggi sarebbe chiamato massetto di posa) e in basso, da ultimo, le tessere del mosaico.

VIDEO: "Patrimonio inestimabile per i cittadini"
VIDEO - Come è stato restaurato il mosaico

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Il bar è in regola ma la segnalazione per l'allargamento fa infuriare i titolari: "Ci fermiamo"

  • Dopo il lockdown il bar non riapre più: "A queste condizioni non possiamo andare avanti"

  • In funzione da lunedì, ecco dove saranno i 3 T-Red: "Per ridurre gli incidenti negli incroci pericolosi"

  • Drammatico schianto nella notte sull'A14: perde la vita un cinquantenne

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

Torna su
CesenaToday è in caricamento