Punto da una vespa torna a casa: muore sotto gli occhi della moglie

Il dramma si è consumato nel primo pomeriggio di mercoledì in un'abitazione a Savignano

L'intervento dei sanitari del 118

Ha trovato la morte per colpa di una puntura di una vespa. Il dramma si è consumato nel primo pomeriggio di mercoledì in un'abitazione a Savignano. La vittima, Eliseo Tana, 64 anni, ha subìto uno shock anafilattico provocato da una puntura di un imenottero. L'allarme è scattato poco dopo le 15. L'uomo, secondo una prima ricostruzione dei fatti, era appena uscito di casa e in sella al proprio scooter si stava dirigendo verso il mare, quando è stato punto sulla guancia da un insetto. Rientrato a casa, ha accusato un improvviso malore. La moglie ha chiesto l'intervento del 118. In attesa del'arrivo dei soccorritori la donna ha cercato di aiutarlo, praticando un massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca, I sanitari, giunti con un'ambulanza e l'auto col medico a bordo, hanno fatto il tutto per tutto per strappare l'uomo alla morte, ma nonostante una lunga rianimazione non c'è stato nulla da fare. Il 64enne era conosciuto a Savignano poichè gestiva con i fratelli un'azienda di frutta.

>>>Morto dopo la puntura di una vespa: fissata la data dei funerali<<<

Secondo alcune statistiche, api, vespe e calabroni uccidono almeno 10 italiani all'anno, stroncati da uno shock anafilattico letale dopo la puntura. Degli oltre 5 milioni di persone che ogni anno in Italia vengono colpiti da un pungiglione, solo l'1% è allergico al veleno iniettato e soltanto una stretta minoranza rischia la morte. In caso di grave allergia al veleno iniettato dall'insetto, la sopravvivenza è anche una questione di tempo: in presenza di una reazione estesa alla puntura, la raccomandazione dei sanitari è quella di rivolgersi subito al pronto soccorso più vicino per la terapia d'emergenza a base di adrenalina, cortisone e antistaminici. Se si manifesta anche un prurito diffuso, con difficoltà respiratorie o altri sintomi, è necessario recarsi tempestivamente in ospedale per gli accertamenti del caso. Ci sono tuttavia casi di grave shock in cui la morte può sopraggiungere in pochi minuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vuole pagare la macchina per il caffè 3 euro, sostituisce l'etichetta: il trucchetto finisce con la denuncia

  • Coronavirus, la decisione in Emilia-Romagna: asili nido, scuole e università chiuse fino al 1°marzo

  • Tragico epilogo nelle ricerche, trovato morto l'anziano scomparso a Pievesestina

  • Coronavirus, il presidente Bonaccini: "Stiamo valutando la chiusura di asili nido, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Tragedia al Bufalini, neonata morta: fissata l'autopsia per fare luce sul caso

  • Lupi a pochi passi dalla via Emilia, numerosi gli avvistamenti a Longiano

Torna su
CesenaToday è in caricamento