Protesta animalista, la Pro Loco replica: "Nessun maiale macellato in piazza"

Rischia di diventare un caso nazionale con la mobilitazione dei gruppi animalisti, la Festa del Maiale che si tiene domenica 26 gennaio a Montiano, vicino a Cesena, organizzato dalla Pro-loco e da "Libera caccia"

Rischia di diventare un caso nazionale con la mobilitazione dei gruppi animalisti, la Festa del Maiale che si tiene domenica 26 gennaio a Montiano, vicino a Cesena, organizzato dalla Pro-loco e l'associazione venatoria "Libera caccia". Tutto è partito da alcuni siti di informazione turistica che indicavano come momento clou della manifestazione la macellazione del maiale. Questo ha generato l'iniziale protesta degli animalisti.

LA PROLOCO: NESSUNA MACELLAZIONE. Ma fonti della Proloco di Montiano, che organizza l'evento, precisano: “E' una sagra sul maiale come decine di altre e come viene fatta ormai da nove anni a Montiano. Precisiamo che non ci sarà affatto la macellazione del maiale, che arriverà invece dal macello. Ciò che sarà fatto è, invece, la lavorazione artigianale delle sue carni. Per intenderci, verranno fatte delle procedure di taglio e sarà fatto vedere per esempio come si produce il salame. Alla luce di questa protesta, infine, stiamo vedendo se e come eventualmente rimodulare la sagra”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ANIMALISTI SUL PIEDE DI GUERRA. Questa la protesta iniziale animalista alla notizia, poi precisata dalla pro loco, della macellazione : “Le istituzioni hanno il dovere di impedire che questo delitto si verifichi, qualora le medesime ignorassero la legge ci penseremo noi a bloccare questa atrocità - dichiara il presidente del Partito Animalista Europeo, Stefano Fuccelli -. Questa mattina abbiamo contattato sia l'ufficio Digos della Questura sia il responsabile veterinario dell'ASL di Cesena , Bruno Lontani, riferendoci di essere all'oscuro di tutto e confermandoci l'illegalità di tale macellazione" afferma il capo segreteria nazionale, Enrico Rizzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Il tragico incidente in bici, è morto dopo due giorni di agonia l'agente di Polizia

  • Tragedia sulla spiaggia di Cesenatico, trovata riversa nell'acqua: muore l'anziana turista

  • In funzione da lunedì, ecco dove saranno i 3 T-Red: "Per ridurre gli incidenti negli incroci pericolosi"

  • Dopo il lockdown il bar non riapre più: "A queste condizioni non possiamo andare avanti"

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

Torna su
CesenaToday è in caricamento