Bomba d'acqua sull'area est di Cesena: i torrenti esondano e allagano le strade

E' stata una vera e propria bomba d'acqua, arrivata senza alcun preavviso, quella che si è abbattuta sull'area est di Cesena

Rio Donegaglia mercoledì mattina

E’ stata una vera e propria bomba d’acqua, arrivata senza alcun preavviso, quella che si è abbattuta sull’area est di Cesena nel primissimo pomeriggio causando l’esondazione del Rio Marano prima e del Rio Donegaglia poi. In un’ora sono caduti dal cielo circa 65 millimetri di pioggia (dati del Consorizio di Bonifica) e l’intensità del fenomeno ha messo in crisi la tenuta dei corsi d’acqua. Per fortuna non si segnalano danni a persone o cose. 

Si è trattato di un fenomeno molto circoscritto nell'area di Rio Marano e Madonna dell'Olivo, dal momento che nel centro urbano la rete di rilevazione ufficiale di Arpa indica un'abbondante precipitazione, ma non tale da mettere in crisi il sistema di raccolta delle acque, 28 millimetri di pioggia.

Il primo a uscire dagli argini è stato, intorno alle 14.30, il Rio Marano nel tratto a monte della via Emilia, dove ha invaso i campi circostanti e alcuni tratti dell’attigua via Rio Marano. La Protezione Civile si è messa subito al lavoro, attivando il gruppo comunale, grazie al quale, nel giro di pochi minuti è stata costituita una prima squadra d’intervento per provvedere a insacchettare la sabbia e innalzare gli argini del rio. La preoccupazione, infatti,  era che l’acqua arrivasse sulla via Emilia e nell’abitato. L'acqua in questo caso ha trascinato con se verso valle alcuna cassonetti. Sul posto sono intervenuti anche i tecnici del Consorzio di Bonifica, la Polizia Municipale e i Vigili del Fuoco. Per fortuna, nel frattempo la pioggia in quella zona è diminuita e questo ha permesso  di far rientrare l’allarme: l’acqua è defluita autonomamente e in breve tempo è stato possibile anche ripulire i tratti stradali interessati dal fango, grazie all’intervento di un autospurgo.

A poca distanza è uscito dagli argini anche il Rio Donegaglia, allagando via Madonna dell’Olivo dove  si sono registrati fino a 10 cm d’acqua. Per fortuna, anche in questo caso, non si segnalano persone in difficoltà, né danni alle proprietà private. Impegnati sul posto Protezione Civile, Polizia Municipale e Vigili del Fuoco, che hanno operato insieme per limitare danni e disagi. U vigili del fuoco hanno operato alcuni interventi per allagamenti di scantinati.

“Si è trattato di un fenomeno violento e improvviso, che ha interessato una zona molto limitata - sottolinea il Sindaco Paolo Lucchi, che ha effettuato un sopralluogo nella zona critica -, e proprio queste caratteristiche, quasi da clima tropicale, rendono molto difficile fare previsioni attendibili. E infatti, l’evento di oggi non era stato preannunciato in alcun modo. Per fortuna l’organizzazione della nostra Protezione civile, come ho potuto constatare personalmente, recandomi sul posto, ha dimostrato di funzionare bene e con tempestività coordinandosi, grazie all'intervento diretto del responsabile Michele Fanara, con la Polizia Municipale ed i Vigili del Fuoco. Questo ha permesso di intervenire velocemente, mettendo la situazione sotto controllo. Le previsioni meteo stanno migliorando ed auspichiamo che il quadro possa essere riportato alla normalità in breve tempo”. La situazione è completamente rientrata intorno alle ore 17.

Il Rio Marano mercoledì pomeriggio:

Rio marano 21 settembre 2016-2

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Scuole, tutti scontenti per la girandola di sedi. Stavolta protesta il liceo "Righi"

    • Cronaca

      I carabinieri sorprendono i ladri ancora col piede di porco in mano: due arresti

    • Politica

      Faccia a faccia fra sindaco e 5 Stelle: ancora da decidere il ritorno in Consiglio comunale

    • Cronaca

      Affittava "in nero" gli alloggi estivi: smascherato dalla Guardia di Finanza

    I più letti della settimana

    • Il dramma si materializza in un istante: il pilota Stefano Togni muore in un incidente a Vallelunga

    • E' nato il primo home restaurant di Cesena, ecco come funziona

    • La moglie lo chiama e lui non risponde al telefono, era morto mentre curava gli animali

    • Cronotachigrafi taroccati e scambio di tessere: la Stradale becca due camionisti

    • I truffatori dello specchietto colpiscono perfino nel tunnel della secante

    • Schianto e capottamento nel tunnel della Secante: ferita una donna

    Torna su
    CesenaToday è in caricamento