Lucernari di palazzo Albornoz, l'innovazione è made in Cesena

L’innovazione a Cesena è di casa. Meglio ancora, sta affacciata ai lucernari. E’ nato, infatti, dalla creatività, dall’ingegno e dell’intraprendenza dei designer cesenati Claudia Casamenti e Giorgio Piacentini

L’innovazione a Cesena è di casa. Meglio ancora, sta affacciata ai lucernari. E’ nato, infatti, dalla creatività, dall’ingegno e dell’intraprendenza dei designer cesenati Claudia Casamenti e Giorgio Piacentini (coppia sul lavoro e nella vita) il brevetto internazionale di Ten-za, una particolare e originalissima zanzariera pensata per venire incontro ai bisogni di chi vive e lavora in un sottotetto. Negli ambienti di questo tipo, infatti, aprire il vetro del lucernario non è un’azione banale come potrebbe sembrare: molti temono l’ingresso di insetti (non solo zanzare), ma anche l’intrusione di lucertole, ragni, piccioni che si possono annidare fra i coppi, e la caduta di sporcizia dal tetto.

Così, la finestra resta chiusa per la maggior parte del tempo, in mansarda c’è poco ricambio d’aria e d’estate il condizionatore resta acceso giorno e notte. I coniugi cesenati hanno sperimentato questi problemi in prima persona, a  casa loro, e l’idea di Ten-za è nata proprio per risolverli. “Abbiamo colto l'occasione per trovare una soluzione innovativa – raccontano - in corrispondenza della nascita della nostra prima bimba: poterle riservare un ambiente accogliente e protetto era per noi un' obbiettivo fondamentale”. Missione riuscita, tanto che per i suoi caratteri di innovazione ed efficacia il prodotto è stato selezionato per Spinner 2013, il programma della regione Emilia-Romagna dedicato allo sviluppo di idee e progetti innovativi.

Da qualche settimana Ten-za fa bella mostra sui lucernari di alcuni degli uffici dell’ultimo piano di Palazzo Albornoz: i due ‘inventori’, infatti, hanno voluto regalare alcuni esemplari al Comune, la ‘casa di tutti i cesenati’, con l’auspicio di diffonderla poi nelle altre case di Cesena.

Così, chi adesso capita negli uffici della Protezione Civile può vedere i lucernari del locale protetti da un’allegra tenda rossa: infatti, Tenza, pur garantendo la protezione di una zanzariera, non si presenta come le tradizionali zanzariere, ma come una leggera tenda facile da montare. “Ed è utile anche nella stagione invernale,  – sottolineano i suoi ideatori – per consentire il ricircolo d’aria senza problemi. Quando poi il freddo si fa davvero sentire e l’escursione termica è forte,  riduce il “taglio termico” proteggendo i fori dei lucernari, la camera di compensazione tra il vetro del lucernario, ed evita spifferi d’aria e condense sul vetro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vuole pagare la macchina per il caffè 3 euro, sostituisce l'etichetta: il trucchetto finisce con la denuncia

  • Coronavirus, la decisione in Emilia-Romagna: asili nido, scuole e università chiuse fino al 1°marzo

  • Tragico epilogo nelle ricerche, trovato morto l'anziano scomparso a Pievesestina

  • Coronavirus, il presidente Bonaccini: "Stiamo valutando la chiusura di asili nido, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Tragedia al Bufalini, neonata morta: fissata l'autopsia per fare luce sul caso

  • Lupi a pochi passi dalla via Emilia, numerosi gli avvistamenti a Longiano

Torna su
CesenaToday è in caricamento