venerdì, 25 aprile 12℃

Longianese arrestato insieme al nipote di Phil Collins

Proprio non riesce a stare lontano dai guai Denis Domeniconi,un ventinovenne di Longiano. Mesi fa era salito alla ribalta per un violento diverbio con la madre e il fratello. Una lite finita con ferite da coltello

Redazione 6 maggio 2012

Proprio non riesce a stare lontano dai guai Denis Domeniconi,un ventinovenne di Longiano. Mesi fa era salito alla ribalta per un violento diverbio con la madre e il fratello. Una lite finita con ferite da coltello ai danni del familiare. Una nuova vicenda lo vede protagonista anche se in negativo. E' stato arrestato dalle forze di polizia del Perù per droga. Ha sfilato ammanettato davanti alle telecamere poco dopo un altro protagonista d'eccezione.

Nella stessa retata è stato catturato anche Philip Austin Collins il nipote del celebre musicista Phil Collins. E' passato davanti alle telecamere e ai fotografi, gli stessi che pochi istanti dopo immortaleranno Domeniconi con le manette ai polsi dietro la schiena. Il nipote dell'inventore della world music fa parte del trio di nazionalità inglese finito dietro le sbarre. La polizia infatti ha trovato nella sua barca, la Audaciter, cocaina per circa tre milioni di dollari celata negli estintori e nelle taniche di benzina. Il carico doveva raggiungere la Gran Bretagna.

Secondo la stampa locale, l'operazione ha portato a 27 arresti tra cui anche Domeniconi che, insieme a due connazionali, è stato trovato in possesso di cocaina ed ecstasy divisi in 89 capsule. Secondo le autorità del posto, i tre italiani fanno parte del gruppo dei “Bambinos”.
 

Annuncio promozionale

arresti

Commenti