E45, il sindaco di Bagno: "Prossimi lavori senza deviazioni sulle Provinciali"

Annuncia il sindaco: "Abbiamo ottenuto che non vengano disposte deviazioni in occasione delle ulteriori opere che Anas realizzerà nei prossimi mesi sulla E45"

"A differenza delle precedenti occasioni, in cui le nostre richieste hanno permesso di raggiungere l'obiettivo, questa volta non è stato possibile evitare la deviazione per la particolarità delle lavorazioni da realizzare all'interno dei tunnel". Il sindaco di Bagno di Romagna, Marco Baccini, risponde così all'interrogazione con la quale il gruppo consiliare di minoranza "La Nostra Sinistra" ha posto in evidenza la questione della deviazione del traffico della E45 sulle provinciali 138 e 137, che interessano il centro abitato di Bagno di Romagna, con conseguenti disagi.

SICUREZZA - "L'amministrazione - evidenzia Baccini - condivide la situazione di disagio e pericolo che ogni deviazione del traffico per il centro abitato di Bagno genera per tutta la comunità e per i turisti. Al riguardo, nell'intento di perseguire l'obiettivo primario di tutelare il benessere, le esigenze e i diritti dei nostri cittadini e turisti, ciò che indirizza costantemente l'operato dell'amministrazione, anche in quest'occasione - come nelle precedenti - abbiamo preventivamente sollecitato Anas ad organizzare i cantieri in modo da evitare la deviazione del traffico per le strade provinciali che attraversano il nostro Comune".

DEVIAZIONI - Per quanto concerne la deviazione, comunica Baccini, "abbiamo ottenuto che non perduri oltre venerdì e che non venga disposta neppure in occasione delle ulteriori opere che Anas realizzerà nei prossimi mesi sulla E45. In accoglimento alle nostre richieste e rimostranze, Anas ha infatti messo in atto opere propedeutiche che permetteranno di gestire i prossimi cantieri con semplici deviazioni del traffico all'interno dell'asta della E45. D'altro canto, dobbiamo anche prendere consapevolezza che gli investimenti ed i cantieri che Anas ha messo in programma sulla E45 avranno come risultato un indicato un innalzamento dei livelli di sicurezza e ammodernamento dell'arteria, con effetti positivi diretti e indiretti per le nostre comuntà".

CONTROLLI DELLA MUNICIPALE - In occasione delle deviazioni la Polizia Municipale ha effettuato tra il 3 e l'11 luglio una serie di controlli nel centro abitato di Bagno nel tratto interessato dalla deviazione del transito con 6 pattuglie di circa tre ore in media ciascuna, controllando velocità, revisione e assicurazione di 4739 veicoli. Sono state impiegate 2 pattuglie con 2 veicoli al seguito posizionate in modo da permettere agli operatori in servizio di controllare anche gli attraversamenti pedonali presenti sulla Provinciale 138. Dai controlli sono emerse 28 contestazioni stradali di cui 22 per circolazione con veicoli privi di revisione, 4 circolazione con veicoli (poi sequestrati) privi di copertura assicurativa e 2 per guida senza patente al seguito. Non si sono accertate invece violazioni per superamento dei limiti di velocità. "Sempre al fine di garantire la sicurezza e l'incolumità dei residenti abbiamo anche disposto  l';interdizione temporanea di cortei funebri e processioni religiose a Bagno di Romagna lungo la Provinciale 138  fino al termine della deviazione in questione", comunica il sindaco.

STRADE DANNEGGIATE - "Un aspetto che ci preme particolarmente, oltre a quelli segnalati dal gruppo consiliare La Nostra Sinistra, ma sul quale riteniamo di ricevere la stessa condivisione, è quello dell'uscita delle strade provinciali interessate dalle deviazioni, che rischiano di essere danneggiate stabilmente - conclude Baccini -. Ciò soprattutto a seguito delle opere di asfaltatura e ripristino eseguite in occasione del passaggio del Giro d'Italia e per le quali abbiamo lavorato in modo rilevante. Su questo tema, riteniamo necessario sollecitare Anas e Provincia a concludere accordi che impegnino Anas a farsi carico del ripristino delle strade danneggiate a causa delle deviazioni del traffico della E45, anche in considerazione dell'importanza che le medesime rappresentano per le comunità locali - interessando centri urbani - ed al fine di evitare inutili e continui impieghi di risorse pubbliche. Su quest'ultimo tema, sarà nostra cura svolgere un'azione di sollecitazione e coordinamento, della quale terremmo aggiornato il Consiglio e la comunità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel mondo dell'imprenditoria romagnola: si è spento il re degli arredamenti, Mario Gardini

  • Cerca l'incontro consensuale, ma trova all'improvviso la pretesa di soldi per sesso: denunciato estorsore

  • Sospetta overdose, un 41enne trovato senza vita in un casolare di campagna

  • Violento scontro tra l'utilitaria e il camion, una ferita grave sull'E45

  • Passato di mamma in figlia, il negozio chiude dopo 59 anni: "Mi dispiace per le mie clienti"

  • Dall'Olanda a Cesena per amore, dopo il bar in centro tenta il bis con il figlio

Torna su
CesenaToday è in caricamento