Bagno, parte la riqualificazione del centro: si comincia da via Saffi

"Al fine di compensare tali limitazioni - annuncia il sindaco Marco Baccini - abbiamo ritenuto strategico e necessario anticipare i lavori di riqualificazione previsti per Via Saffi dal masterplan di progetto"

Il sindaco Baccini

A breve inizieranno a Bagno di Romagna i lavori di riqualificazione di Piazza San Francesco e Via Marconi a San Piero, che rappresentano il primo stralcio progettuale del più ampio masterplan di riqualificazione dell’intero centro storico. La realizzazione delle opere, che continuerà presumibilmente e salvo imprevisti tutto l’anno, comporterà alcuni disagi, tra i quali la chiusura al traffico di Via Marconi e la riduzione delle aree di sosta presenti sia in Via Marconi che in Piazza San Francesco.

"Al fine di compensare tali limitazioni - annuncia il sindaco Marco Baccini - abbiamo ritenuto strategico e necessario anticipare i lavori di riqualificazione previsti per Via Saffi dal masterplan di progetto, consistenti nel taglio delle alberature ivi presenti e nella creazione di idonei stalli di sosta in linea con la carreggiata, lato Convento di San Francesco. I lavori verranno realizzata in due fasi. In prima battuta, verranno eseguiti l’abbattimento delle piante esistenti e la rimozione delle relative radici con creazione – mediante brecciolino – di stalli di sosta lungo tutta la via. Successivamente e dopo che il terreno risulterà fisiologicamente bonificato dai residui delle precedenti alberature, ciò che i tecnici prevedono avvenga in 6/7 mesi, si procederà alla piantumazione di nuove essenze ed alla creazione definitiva di stalli di sosta e relative opere di urbanizzazione.

"Le opere di rimozione delle alberature, che hanno ricevuto autorizzazione e parere favorevole della commissione per la qualità architettonica, sono programmate – condizioni meteorologiche permettendo – per la settimana dall’8 al 12 febbraio prossimi - prosegue il primo cittadino Durante i lavori, Via Saffi sarà chiusa al traffico veicolare (escluso mezzi di soccorso) dalle 8 alle 18, con possibilità di transito solo per i pedoni. Il “Ponte Bailey” resterà invece aperto in direzione Piazzale Beniamino Miliani (“Pincio”) per permettere l’accesso al parcheggio, con esclusione del primo giorno dei lavori, durante il quale resterà chiuso, al fine di permettere l'abbattimento delle piante ad esso adiacenti".

"Per quanto riguarda la ripiantumazione, nei prossimi mesi Vi coinvolgeremo per valutare insieme la tipologia di essenze da utilizzare, non solo limitatamente a Via Saffi ma, più in generale, per quanto riguarda l’assetto delle alberature presenti nei nostri centri urbani, in relazione al quale abbiamo avviato uno studio conoscitivo - chiosa Baccini -. L’improvvisa caduta di tigli di notevoli dimensioni avvenuta nel Pincio e poi in Via Battisti ha posto infatti la necessità e l’urgenza di individuarne le cause e verificare se le stesse siano ripetibili. Oltre a determinare le eventuali misure di sfoltimento e/o di abbattimento, l’analisi avviata dall’Ufficio Lavori Pubblici servirà anche a delineare un programma di ripopolamento delle alberature, sul quale saranno coinvolti i cittadini". Le opere che verranno realizzate in Via Saffi saranno illustrate il primo febbraio alle 19, in Sala Consiliare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel mondo dell'imprenditoria romagnola: si è spento il re degli arredamenti, Mario Gardini

  • Cerca l'incontro consensuale, ma trova all'improvviso la pretesa di soldi per sesso: denunciato estorsore

  • Sospetta overdose, un 41enne trovato senza vita in un casolare di campagna

  • Violento scontro tra l'utilitaria e il camion, una ferita grave sull'E45

  • Passato di mamma in figlia, il negozio chiude dopo 59 anni: "Mi dispiace per le mie clienti"

  • Dall'Olanda a Cesena per amore, dopo il bar in centro tenta il bis con il figlio

Torna su
CesenaToday è in caricamento