L'insidia dei bocconi avvelenati: i cani "antipolpetta" protagonisti in televisione

L'intervista ha spiegato il lavoro svolto tutti i giorni all'interno dei boschi del parco

Diretta televisiva giovedì pomeriggio alle 14.30 circa da Bagno di Romagna su Rai3 nel Tg Regionale. Il giornalista Samuele Amadori ha intervistato alcuni uomini del Nucleo contro i bocconi avvelenati, o meglio il Nucleo Cinofilo Antiveleno del reparto dei carabinieri di Bagno di Romagna che opera all'interno del Parco Foreste Casentinesi  a caccia di esche mortali per gli animali che vivono in zone protette. L'intervista ha spiegato il lavoro che gli uomini, affiancati da un bellissimo pastore belga, Puma, uno dei due cani "antipolpetta" svolgono tutti i giorni all'interno dei boschi del parco.

Il responsabile del Nucleo ha spiegato che è importante scovare i bocconi velenosi che qualche malvivente dissemina per boschi e giardini perché questi bocconi possono uccidere ogni tipo di animale. Chi li mette, pensando in modo errato e illegale di tenere lontani i lupi (che ogni tanto si avvistano in zona), non si rende conto che i bocconi vengono mangiati anche da lepri, faine, uccelli predatori, animali che servono a mantenere un equilibrio naturale importante. Insieme ai carabinieri e al cane è intervenuto anche il naturalista Andrea Boscherini, collaboratore della trasmissione televisiva "Geo" che ha ribadito come sia fondamentale essere rispettosi della natura e più in generale della fauna che abita in zone protette e non. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Spacciava hashish ed eroina all'uscita delle scuole: arrestato un 27enne

  • Meteo

    Meteo, fronte freddo in arrivo. Attese onde alte oltre 2,5 metri, chiudono le Porte Vinciane

  • Cronaca

    Mezzo secolo di Atletica Endas, dove è nato il talento della prima cesenate in un'Olimpiade

  • Meteo

    Qual è la città italiana con il clima migliore? Forlì-Cesena si pone a centro gruppo

I più letti della settimana

  • Fatale un infarto, cesenate muore pochi mesi dopo l'amato figlio

  • Si scontrò contro un bus fermo su via Emilia Levante, Savignano piange la maestra Rita

  • Colpito da un malore fatale esce di strada con l'auto: muore 62enne

  • Perde il controllo dell'auto e precipita nella scarpata: è in gravi condizioni

  • "Mi avevano dato tre anni di vita", l'infermiera 'guerriera' vince la battaglia contro il cancro

  • Fissate le esequie della maestra Rita deceduta dopo un drammatico incidente

Torna su
CesenaToday è in caricamento