"Io dono tu vivi", l'Avis festeggia 60 anni con tante storie di vite salvate

Una giornata di testimonianze per raccontare l'esperienza della condivisione

Sabato al Centro di Addestramento della Polizia di Stato (in viale IV Novembre) si terrà una giornata di testimonianze per raccontare l'esperienza della condivisione: storie personali, di vite salvate, di uomini e donne che hanno potuto continuare a vivere grazie a donazioni di sangue o cellule staminali e che da quel momento hanno iniziato a essere loro stessi donatori: dalla vita nasce vita. A organizzare l'evento (aperto a tutti) dal titolo "Io dono, tu vivi. Ti voglio raccontare una storia" è l'Avis in occasione dei 60 anni della fondazione. La giornata di sabato (dalle 9.30 alle 16.30 circa) sarà suddivisa in quattro sessioni. Ad aprire i lavori sarà il sindaco Paolo Lucchi, la dottoressa Righi, il dottor Di Rienzo e la dottoressa Randi. La prima sessione tratterà del tema "Etica della donazione" e "identikit del donatore". La seconda sezione sarà più specifica e parlerà di come vengono utilizzati i globuli rossi, le piastrine e il plasma. La terza sessione affronterà il tema del trauma, dell'emorragia e della gestione della trasfusione in chirurgia. L'ultima sessione sarà una tavola rotonda in cui si parlerà del ruolo dell'associazione del volontariato. Ogni sessione avrà un momento dedicato alle testimonianze. 

Potrebbe interessarti

  • 13 utilizzi del bicarbonato di sodio che ancora non conoscete

  • Pesciolini della carta: cosa sono e come liberarsene

  • Il "metodo 333" per un guardaroba ordinato e completo di tutto

  • Aspettare tre ore prima di fare il bagno dopo mangiato: tutta la verità

I più letti della settimana

  • Tragico incidente in via Dismano: quattro morti, tra loro due fratelli minori

  • Dopo la strage di via Dismano un altro dramma stradale: un morto e tre feriti in uno scontro frontale

  • Auto travolge un corridore: è grave. Ferito identificato dopo l'appello sui social

  • "Riportata in vita dai medici col mio bimbo in grembo", la storia di Annalisa

  • Scene da panico a Valverde: colpisce un taxi e due auto e prova a scappare, arrestato

  • Pericolo pubblico al volante: guida ubriaco fradicio, senza assicurazione e senza patente

Torna su
CesenaToday è in caricamento