"Un sorriso per Amatrice": iniziativa per gli sfollati della tendopoli di Sant'Angelo

Il campo di accoglienza per gli sfollati a Sant'Angelo di Amatrice questa settimana è gestito dalle Misericordie dell'Emilia Romagna, tra cui le Confraternite Valle del Savio, Alfero, Sarsina e Balze

Anche il buonumore può alleviare le sofferenze di chi è stato costretto a lasciare la propria casa e a vivere nelle tendopoli. Domenica scorsa al campo di Sant'Angelo di Amatrice, uno dei paesi più devastati dal terremoto della notte del 24 agosto scorso, si è svolta l'iniziativa “Un sorriso per Amatrice”, promossa dalla Federazione delle Misericordie dell'Emilia Romagna, in collaborazione con la Proloco di Sarsina, la band musicale Saxina, il comico Giampiero Pizzol e i Comuni di Roncofreddo, Sarsina e Mercato Saraceno.

"Abbiamo voluto portare un po' di Romagna in questo territorio disastrato dal terremoto, facendo assaggiare la nostra specialità, la piadina romagnola, e un buon bicchiere di sangiovese, ascoltando bella musica e ridendo insieme - afferma Israel De Vito, presidente della  Federazione delle Misericordie dell'Emilia Romagna e governatore della Confraternita Valle del Savio, che ringrazia quanti hanno dato il proprio contributo per la riuscita della serata -. Ora ancora di più dobbiamo far sentire la nostra presenza alle popolazioni colpite: in questa zona infatti i riflettori si stanno piano piano spegnendo. Ma rassicuriamo gli sfollati: noi volontari, che siamo accorsi qui fin dalle prime ore della tragedia, resteremo ancora molto a lungo portando il nostro contributo affinché si ritorni presto alla quotidianità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il campo di accoglienza per gli sfollati a Sant'Angelo di Amatrice è il più capiente e strutturato della zona, e questa settimana è gestito dalle Misericordie dell'Emilia Romagna, tra cui le Confraternite Valle del Savio, Alfero, Sarsina e Balze. Poi dall'8 ottobre il testimone passerà ad altre Regioni. "I 42 confratelli e sorelle delle 12 Misericordie coinvolte ritorneranno alle proprie case e abitudini, consapevoli però di aver svolto con generosità il proprio servizio di volontario e aiuto al prossimo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tragedia sullo scooter, riconosciute le salme di Donato e Asia: si cerca un testimone oculare

  • Il 15enne positivo al virus, l'ansia serpeggia in città: partita la prima tranche di tamponi

  • Il 15enne positivo al virus, Spiaggia 23: "I dipendenti tutti negativi, trattati come appestati"

  • Grandine come piccole pesche, l'azienda agricola conta i danni: "Dopo 3 mesi chiusi non ci voleva"

  • Scongiurato il 'focolaio' a Cesena, il nuovo caso non collegato al 15enne: è uno straniero del Cas

  • Paura in autostrada, il camion Hera prende fuoco: l'autista si rifugia nella corsia d'emergenza

Torna su
CesenaToday è in caricamento