Sabato tragico alla 'Deca', 45enne schiacciato da una lastra di marmo

Tragico sabato mattina a Cesena. Un uomo di 45 anni è rimasto vittima di un incidente sul lavoro avvenuto alla ditta DECA, in via Parri 165, a Cesena. Si tratta di un rumeno residente a Cesena

Tragico sabato mattina a Cesena. Un uomo di 45 anni è rimasto vittima di un incidente sul lavoro avvenuto alla ditta DECA, in via Parri 165, a Cesena. Per cause ancora in corso di accertamento da parte delle forze dell'ordine e del personale della Medicina del Lavoro, l'uomo è morto per un trauma da schiacciamento quando da poco erano passate le 7.40 di sabato mattina. E' rimasto vittima da una lastra di marmo.

I colleghi hanno lanciato l'allarme al 118, giunto sul posto con un'ambulanza e l'auto col medico a bordo, ma per il 45enne, Danut Mihali non c'è stato nulla da fare. Sono intervenuti sul posto gli agenti di polizia e la medicina del lavoro. Ancora è presto per spiegare la dinamica dell'accaduto, si sa però che il ragazzo, di origini rumene, lavorava nella ditta in cui si lavora il marmo in lastre, da diversi anni, non era quindi inesperto. Al momento la salma è sotto sequestro a disposizione dell'autorità giudiziaria.

La notizia si colora di altri aspetti tragici. Infatti Danut è morto proprio nel suo ultimo giorno di lavoro. A giorni sarebbe partito per le ferie in Romania per raggiungere i familiari che hanno lasciato l'Italia pochi giorni fa. Forse era al lavoro di sabato mattina proprio per non lasiare alcun lavoro in sospeso? Non si può dire con certezza. Si sa invece che il ragazzo, da anni a Cesena in zona Sant'Egidio, lascia moglie e due figli piccoli. Sul luogo della tragedia è accorso anche il fratello anche lui a Cesena da anni.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Non possiamo tacere di fronte all'ennesimo incidente mortale sul lavoro, nel quale ha perso la vita un lavoratore romeno residente a Cesena. Questa delle morti sul lavoro è una tragedia che si perpetua, e che colpisce in particolar modo un territorio dove alla precarietà dello stesso, si aggiunge spesso quella delle sue condizioni di sicurezza. Chi ha la responsabilità della sicurezza, qualunque ruolo ricopra - in primis il datore di lavoro - dovrebbe sempre adoperarsi affinchè il lavoro sia realizzato in una situazione di massima sicurezza, rafforzando vincoli, dispositivi, controlli.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    E' morto nella sua giornata-simbolo il politico di lungo corso Tino Montalti

  • Cronaca

    "Accademia delle idee" al Foro Annonario: 4 imprese innovative sulla rampa di lancio

  • Cronaca

    Da don Ciotti a Cacciari ed Arslan: Cesena ospita il prossimo Festival della Comunicazione

  • Cronaca

    Estate a Cesenatico: ci sarà la ruota panoramica, lo street market e gli artisti di strada

I più letti della settimana

  • Sull'E45 il telelaser di ultima generazione: nel mirino velocità, cinture e telefonini

  • Ubriaco semina danni all'ospedale, poi lancia oggetti ai carabinieri

  • Ubriaca infastidisce i clienti di un bar. Poi prende a spintoni i Carabinieri

  • Capitali andati in fumo, i piccoli risparmiatori della CRC sfilano nel corteo di protesta

  • Estate a Cesenatico: ci sarà la ruota panoramica, lo street market e gli artisti di strada

  • Fa pipì nel cuore del centro storico: giovane ubriaco stangato con una maxi multa

Torna su
CesenaToday è in caricamento