Muore nel volo dall'E45, scoperta una gomma forata ma non in grado di causare la sbandata

La Polizia Stradale del distaccamento di Bagno di Romagna è al lavoro, dal punto di vista investigativo, per ricostruire la dinamica del drammatico incidente

La Polizia Stradale del distaccamento di Bagno di Romagna è al lavoro, dal punto di vista investigativo, per ricostruire la dinamica del drammatico incidente stradale di mercoledì mattina sull'E45. Un autoarticolato, di una ditta dell'Umbria e condotto da un 65enne di Foligno, Fulvio Costarelli, dopo aver sfondato le barriere di protezione, è precipitato da un cavalcavia della superstrada. Un rovinoso volo di circa 20 metri, con il schianto in fondo che ha totalmente distrutto il mezzo.

La Stradale di Bagno di Romagna è al lavoro sul cronotatrigrafo per rilevare eventuali anomalie nei tempi di marcia, oltre ad altri esami sul corpo del camionista deceduto. Invece si tende ad escludere l'azione decisiva di una buca stradale, sia perché l'esame della carreggiata in quel tratto non ha evidenziato particolari situazioni di ammaloramento, sia perché è difficile che una buca, per quanto profonda possa causare l'uscita di strada di un mezzo col peso di un camion, a differenza di un veicolo più leggero. La Stradale ha rinvenuto un pneumatico forato, ma situato sul terzo asse posteriore del camion e q